Aladdin e il re dei ladri (Aladdin and the King of Thieves) è un film d'animazione americano del 1996 che è un secondo sequel direct-to-video del film del 1992 e il primo sequel direct-to-video, Il ritorno di Jafar. Esso segna la conclusione del film del 1992 e, in misura minore, la serie TV.

Trama

Aladdin e la principessa Jasmine si preparano per il loro matrimonio. Aladdin ritorna ancora una volta nel suo vecchio nascondiglio per recuperare un pugnale, il suo unico ricordo del padre perduto, che aveva abbandonato la sua famiglia quando Aladdin era stato un bambino piccolo (è sottinteso che sua madre è morta). Ma durante la cerimonia, loro e gli ospiti riuniti si trovano l'obiettivo di un'incursione da parte dei famigerati Quaranta ladroni, guidati da un uomo di nome Cassim, che è alla ricerca di un particolare tesoro: uno scettro che è il contenitore di un potente oracolo. Aladdin, Abu, Jasmine e il Genio combattono contro i ladri, scacciandoli. Aladdin chiede all'oracolo di suo padre; l'oracolo rivela che suo padre è con i Quaranta ladroni, "intrappolato nel loro mondo".

Credendo che fosse loro prigioniero, Aladdin, insieme ad Abu, Iago e Tappeto, li rintraccia e si nasconde nel loro nascondiglio, il Monte Sesamo. È scioccato di scoprire che suo padre non è affatto il loro prigioniero, ma il loro leader: Cassim, il re dei ladri. Ma, famiglia o no, Aladdin si è introdotto nel loro covo e Sa'Luk, l'irascibile braccio destro di Cassim, non vede l'ora di punirlo. Cassim, tuttavia, suggerisce maliziosamente che Aladdin invece affronti "la Sfida" - un rituale di iniziazione - in cui deve sconfiggere un altro dei Quaranta Ladroni e prendere il suo posto. Sa'Luk combatte Aladdin, ma quest'ultimo riesce a malapena a prevalere lanciando il suo avversario da una scogliera in mare. Viene accolto nella banda e Cassim rivela ad Aladdin perché ha lasciato moglie e figlio: trovare la Mano di Mida, un potente artefatto che può trasformare tutto ciò che tocca in oro. Cassim credeva che, con la Mano, potesse tornare dalla sua famiglia e dare loro la vita che meritavano invece di vivere per strada, e aveva istigato l'incursione in modo da poter prendere lo scettro dell'oracolo per interrogare la veggente circa la posizione esatta del manufatto.

Aladdin convince Cassim a tornare con lui al palazzo come suo ospite e, per un po', Cassim è felice di trascorrere del tempo di qualità con suo figlio. Cassim incontra Jasmine e il Sultano, e immediatamente apprezzano il padre di Aladdin, non sapendo (dal momento che Aladdin e il Genio scelgono di non rivelare il fatto) che in realtà è lui stesso il Re dei Ladri. Eppure, nonostante il caloroso benvenuto, Cassim non può resistere all'impulso di recuperare la Mano e decide di portare avanti il ​​suo piano originale, conquistando Iago come nuovo amico e complice.

All'insaputa di tutti, tuttavia, Sa'Luk è riuscito a sopravvivere alla sua caduta e si è recato ad Agrabah. Si rivela a Razoul e vende i suoi compagni ladri dicendo a Razoul la parola d'ordine del loro nascondiglio in cambio dell'immunità dall'accusa. Dopo che trentuno dei ladri sono stati catturati, un Sa'Luk scontento (che si è arrabbiato per non aver visto Cassim nelle celle) dice loro che Aladdin è uno dei quaranta, e suo padre Cassim è il re stesso.

Mentre tentano di rubare l'oracolo dalla camera del tesoro del palazzo, Cassim e Iago finiscono catturati dalle guardie del palazzo, che erano pronte ad accoglierlo, e Razoul rivela al Sultano che Cassim è il re dei ladri. Senza altra scelta, il Sultano ordina a Razoul di imprigionare Cassim e Iago nelle segrete a vita. Aladdin ha il cuore spezzato, ma decide di non lasciare suo padre a marcire nei sotterranei. Li libera entrambi nella stessa notte, ma viene scoperto da Razoul. Ora marchiato come un fuggitivo, Aladdin rifiuta ancora di voltare le spalle a tutto ciò che ha imparato ad amare e torna a palazzo per assumersi la responsabilità delle sue azioni. Il Sultano si prepara a punire Aladdin, ma Genio e Jasmine vengono in sua difesa, affermando che tutto ciò che voleva era dare a suo padre una seconda possibilità. Il Sultano accetta le sue scuse, con grande sgomento di Razoul.

Con l'oracolo in pugno, Cassim e Iago tornano al Monte Sesamo, solo per essere catturati da Sa'Luk e dai rimanenti Ladri, che Sa'Luk ha portato al suo fianco. Cassim è costretto a usare l'oracolo rubato per trovare la posizione della Mano di Mida e quindi condurre lì i suoi uomini. L'Oracolo li dirige verso l'Isola Evanescente, una grande fortezza di marmo costruita sul dorso di una gigantesca tartaruga sottomarina che si immerge periodicamente sul fondo dell'oceano, dove è nascosta la Mano d'oro. Iago riesce a fuggire dal gruppo e parte per condurre Aladdin e Jasmine, Abu e Tappeto dal padre imprigionato.

Aladdin riesce a liberare e si riconcilia con suo padre. Lavorando insieme, recuperano la Mano proprio mentre la tartaruga sta cominciando ad immergersi, quando vengono attaccati da Sa'Luk. Quindi, dopo aver lottato per fuggire dall'inondazione, Sa'Luk prende in ostaggio Aladdin, chiedendo che Cassim ceda la Mano e Cassim lancia la Mano di Mida a Sa'Luk. Afferrandola incautamente per la mano d'oro, Sa'Luk si trasforma in una statua d'oro. Aladdin e Cassim riescono a scappare con la Mano, ma, finalmente rendendosi conto di quanti disastri ha causato la sua ossessione per l'oggetto, Cassim decide di gettarla in mare, rendendosi conto che il suo vero tesoro è in realtà Aladdin, e vedendo il grande uomo che suo figlio è diventato. La Mano di Mida atterra sulla nave con i rimanenti ladri a bordo, trasformandola in oro e affondandola.

Aladdin e Jasmine finalmente si sposano, con Cassim presente nell'ombra, poiché è ancora ricercato per i suoi crimini. Iago decide di unirsi a Cassim come compagno di viaggio, ed entrambi vanno di nuovo in giro per vedere il mondo. Viene quindi cantata una ripresa di Notti d'Oriente; il venditore ambulante fa la sua comparsa alla fine di questo film per segnare la fine della leggenda di Aladdin mentre Aladdin e Jasmine gli passano accanto e salutano Cassim e Iago.

Cast e personaggi

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Aladdin Scott Weinger Massimiliano Alto
Jasmine Linda Larkin Manuela Cenciarelli
Genio Robin Williams Roberto Pedicini
Abù Frank Welker
Iago Gilbert Gottfried Marco Bresciani
Sultano Val Bettin Gianni Vagliani
Cassim John Rhys-Davies Franco Chillemi
Sa'Luk Jerry Orbach Rodolfo Bianchi
Oracolo CCH Pounder Angiola Baggi
Razoul Jim Cummings Michele Kalamera

Colonna sonora

  • C'è una festa qui ad Agrabah: Cantata principalmente dal Genio e in parte da Iago, alcuni dei Quaranta ladroni, Aladdin e Jasmine. C'è una breve pausa nella canzone in cui Aladdin estrae il pugnale di suo padre. Racconta cosa fa Genio all'inizio del matrimonio, completa delle sue gag visive e imitazioni.
  • Le mie radici: Cantata da Aladdin e Jasmine. Aladdin ricorda la sua infanzia e Jasmine lo spinge a trovare suo padre, dicendo che il loro matrimonio può aspettare fino al suo ritorno.
  • Benvenuto tra noi: Cantata dai Quaranta ladroni dopo la sconfitta di Sa'Luk e l'accettazione di Aladdin nel gruppo.
  • Come figlio e papà: Cantata principalmente dal Genio dopo che Cassim è arrivato nel palazzo di Agrabah e Genie dice come Aladdin e Cassim siano di nuovo insieme.
  • Sei con me o no?: Cantata da Sa'Luk e da coloro che rimasero dei Quaranta ladroni, dove Sa'Luk li rivoltò contro Cassim. Durante la canzone, i Quaranta ladroni fanno diversi tentativi di uccidere Sa'Luk, ma li sconfigge facilmente anche quando si coalizzano contro di lui in gruppo.
  • Notti d'oriente - Reprise: Cantata dal venditore ambulante visto all'inizio di Aladdin. Originariamente pensata per il primo film.

Curiosità

  • Tra gli invitati al matrimonio ci sono diversi cameo di personaggi della serie TV.
  • In una scena, Genio si trasforma in Mrs. Doubtfire.

Galleria

Disney d.png
Disney Wiki ha una galleria di immagini su Aladdin e il re dei ladri.


v - m - d
link={{{franchise}}}
Media
Film: Aladdin (1992)Il ritorno di JafarAladdin e il re dei ladriDisney Princess - Le magiche fiabe: Insegui i tuoi sogniAladdin (2019)
Televisione: AladdinHercules in: Ercole e le mille e una notteSofia la principessaC'era una voltaC'era una volta nel Paese delle Meraviglie
Videogiochi: AladdinAladdin: La vendetta di NasiraDisney InfinityKingdom HeartsDisney Magiche StorieDisney Emoji Blitz
Personaggi
Originali: AladdinGenioJasmineAbuTappeto VolanteSultanoRajahJafarIagoVenditore RazoulGuardie realiGazeemPrincipe AchmedSultana
Sequel: Abis MalCassimSa'LukOracolo
Le magiche fiabe: AneesaHakeemSaharaSharma
Videogiochi: NasiraBizarrah
Eliminati: ZenaGenio dell'Anello
Remake: DaliaPrincipe AndersHakim
Luoghi
AgrabahCaverna delle MeravigliePalazzo del SultanoIsola Evanescente
Oggetti
Scettro di JafarLampada del GenioMano di Mida
Canzoni
Aladdin: Notti d'OrienteLa mia vera storia Un amico come mePrincipe AliIl mondo è mio
Il ritorno di Jafar: Voglio vivere da soloNon c'è un amico al mondo come meNon so scordare l'amoreTu sei di serie B
Il re dei ladri: C'è una festa qui ad AgrabahLe mie radiciBenvenuto tra noiCome figlio e papàSei con me o no?
Le magiche fiabe: Sogno un'altra vita per meIl mio obiettivo sei tu
Remake: La mia voce
*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.