FANDOM


Cuordipietra Famedoro (Flintheart Glomgold in originale) è un personaggio della banda Disney, uno dei più grandi rivali di Paperon de' Paperoni. Fa la sua prima apparizione nella storia Paperino e il torneo monetario del 1956 con testi e disegni di Carl Barks. È il secondo papero più ricco del mondo dopo Paperone, anche se molto più scorretto, spregevole e invidioso.

Storia

Origini

Il papero è un boero sudafricano di modeste origini. Della sua biografia si sa molto poco. È di poco più vecchio di Paperone e ha fatto la sua fortuna grazie al ritrovamento di diamanti e ad attività al limite della legalità. Se Paperone è nato nel 1867, si può presumere che Cuordipietra sia nato nel 1870, perché lo incontra già nella giovinezza nel 1886 (all'età di 20 anni circa) in Sud Africa.

La residenza di Famedoro è un deposito di monete simile a quello di Zio Paperone a differenza che lo stemma inciso sulla facciata riporta il simbolo della sterlina e l'edificio è situato in Sud Africa.

Secondo Gilles Maurice sarebbe figlio di uno sconosciuto Famedoro, a sua volta figlio di un certo Stoneheart Famedoro, il quale figurerebbe come discendente indiretto (cognato della nipote) di Capitan Hugh de' Paperoni e dunque imparentato con il Clan de' Paperoni.

Prestando attenzione a quanto riferito da Don Rosa in Il terrore del Transvaal, Zio Paperone è da considerarsi, se non direttamente responsabile, quantomeno un forte impulso per la spinta di Famedoro verso le sue attuali ambizioni di potere: nel 1886 infatti Famedoro sembra essere un semplice truffatore ed un ladruncolo da poco, che vive di continui furtarelli e tentativi di frode ai danni dei cercatori di tesoro in Sud Africa. Solo dopo che Paperone, vittima di uno dei suoi tiri, si vendica umiliandolo dinanzi all'intera Johannesburg, cospargendolo di piume e melassa per poi costringerlo a danzare dinanzi ai suoi concittadini stupiti prima di condurlo in carcere e farlo confessare. Famedoro realizza di aver sofferto per aver cercato di ingannare un papero più forte ed abile di lui. Invece di trarne insegnamento per migliorare la sua condotta, Famedoro giura a Paperone che avrebbe proseguito le sue ruberie fino a diventare "qualcuno in grado di mangiare i piccoli nessuno come te". La sussiegosa derisione di Paperone, ed il nuovo invito a diventare onesto, a quel punto hanno l'effetto contrario, spingendo Famedoro in una spirale di odio e vendetta mai sopita.

E' anche possibile che l'influenza dei due personaggi sia stata reciproca: nel climax di Il cuore dell'Impero, sempre di Don Rosa, un giovane Zio Paperone decide di ingannare lo stregone Matumbo, inviando dei picchiatori professionisti a terrorizzare gli abitanti del suo villaggio per spingerlo a vendere le sue terre a prezzo inferiore, razionalizzando la sua scelta col fatto che tutti sembrino arricchirsi facilmente con la disonestà e l'inganno e solo a lui questa via è preclusa, con evidente eco ironica allo scambio avuto in gioventù con Famedoro.

Prima apparizione

Flinth

Cuordipietra Famedoro

Nella sua prima apparizione Cuordipietra Famedoro è un ricco magnate che possiede la stessa quantità di monete d'oro, di diamanti e di terreni di Paperone tanto che decide di sfidarlo in una gara che stabilisca chi sia il più ricco tra i due. Dopo che nessuno dei due ha dimostrato di essere il più ricco sotto diversi campi finanziari, Cuordipietra decide di sfidare l'avversario utilizzando un grosso gomitolo di spago: la gara consiste nel far rotolare il gomitolo lungo il territorio africano finché lo spago non si esaurisce, per verificare chi ne possiede di più. Durante la sfida i due magnati cercano di ostacolarsi a vicenda con diversi stratagemmi finché i due terminano ancora in parità ma Paperone, grazia a un lampo di genio, estrae dalla sua tasca un piccolo gomitolo, quello con cui tiene legata alla sua palandrana la Numero Uno, e riesce così a vincere la scommessa.

In Italia

In Italia ebbe poco successo e venne soppiantato quasi subito da Rockerduck, più giovane e meno malvagio. Vi sono però alcune storie di produzione italiana in cui appare questo personaggio, come la saga I paperi di Paperopoli alla conquista del Mitico Ticket scritta e disegnata da Romano Scarpa nel 1992. In questa avventura Cuordipietra è al comando della Banda Bassotti e cerca di trovare il primo Ticket realizzato da Eurodisney, in concorrenza con la famiglia dei paperi guidata da Paperone.

Recentemente Cuordipietra è stato ripreso nel gennaio 2013 nella lunga storia intitolata Zio Paperone e l'ultima avventura scritta da Francesco Artibani e disegnata da Alessadro Perina, in cui si allea con Rockerduck, Amelia e i Bassotti per cercare di sconfiggere in maniera definitiva il suo acerrimo nemico.

Viene evidenziata in quella storia la differenza di malvagità tra Rockerduck e Famedoro: laddove Rockerduck col tempo comincia a provare rimorsi verso Paperone per l'efficienza della loro comune vendetta, Famedoro non ne prova alcuno. Inoltre Paperone nella sua rivincita capitalizza sul fatto che Famedoro è così malvagio e avido che persino lo stesso Rockerduck ne ha paura, relegandosi ad un ruolo sottomesso e cercando occultamente di prendere ogni contromisura per evitare che Famedoro rovini economicamente anche lui per privarlo della sua ricchezza.

In Danimarca

Il paese che produce più storie in cui è protagonista Cuordipietra è la Danimarca, grazie anche al lavoro svolto da Don Rosa. Queste storie sono state ristampate in numerosi stati e anche in Italia come la storia intitolata Cuordipietra Famedoro e i rischi del business, scritta da Byron Erickson e disegnata da Flemming Andersen.

Apparizioni animate

DuckTales - Avventure di paperi

«Se non puoi batterli imbrogliali!»
―Cuordipietra Famedoro nell'episodio 65 di DuckTales


CuordipietraFamedoro

Cuordipietra nella serie DuckTales

Cuordipietra appare nella serie animata DuckTales (dove viene chiamato Cuoredipetra), come uno degli antagonisti principali della serie. Cuordipietra solitamente architetta piani per guadagnare più denaro, spesso a spese di Paperone, al fine di superarlo e conquistare il titolo di "papero più ricco del mondo". Debutta nel secondo episodio della saga pilota de "Il tesoro del sole d'oro".

In questa serie animata il papero viene considerato a tutti gli effetti scozzese e non un boero emigrato dalla Scozia in Sudafrica. In tempi moderni viene considerato sudafricano di origini scozzesi per conciliare le due versioni.

Oltre questo, Cuordipietra ha alcuni elementi presi da Rockerduck come il non aver problemi a spendere pur di vincere o mangiarsi il cappello dalla rabbia.

Ducktales (2017)

Cuordipietra ritorna nel reboot di DuckTales del 2017, sempre come uno degli antagonisti ricorrenti. In questa versione è ossesionato dal deisderio di essere superiore a Paperone in tutto, persino nell'essere scozzese (un riferimento scherzoso al cambio di origini fatto nella serie originale citato sopra). E' l'antagonista principale nell'episodio pilota dove proverà a prendere la gemma di Atalantis prima di Paperone e userà Paperino, assunto come marinaio, come pedina per il suo piano. Nel resto della serie generalmente il suo ruolo sarà più comico che minaccioso.

Galleria

Per approfondire, vedi la voce Cuordipietra Famedoro/Gallery.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.