(Creata pagina con ''''Lord Cutler Beckett''' (Inghilterra,1706 - Mar dei Caraibi, 1746) è uno degli antagonisti principali della saga dei Pirati dei Caraibi. Era il perfido governatore della C...')
Etichette: apiedit, Modifica visuale
 
(Aggiunte categorie)
 
(82 versioni intermedie di un altro utente non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
  +
{{Infobox-Personaggio
'''Lord Cutler Beckett''' (Inghilterra,1706 - Mar dei Caraibi, 1746) è uno degli antagonisti principali della saga dei Pirati dei Caraibi. Era il perfido governatore della Compagnia Inglese delle Indie Orientali.
 
  +
|immagine = Cutler_Beckett.png
  +
|film = ''[[Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma]]''<br>''[[Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo]]''
  +
|videogiochi = ''[[Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo (videogioco)|Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo]]''<br>''[[LEGO Pirati dei Caraibi: Il videogioco]]''<br>''[[Kingdom Hearts III]]''
  +
|interprete = [[Tom Hollander]]
  +
|voce originale = [[Tom Hollander]] (gioco di ''Ai confini del mondo'')<br>[[Mick Wingert]] (''Kingdom Hearts III'')
  +
|voce italiana = [[Loris Loddi]]
  +
|alias = Lord Cutler Beckett
  +
|occupazione = Rappresentante del Re<br>Governatore della [[Compagnia delle Indie Orientali]]
  +
|allineamento = Cattivo
  +
|affiliazioni = [[Compagnia delle Indie Orientali]]
  +
|scopo = Per eliminare la pirateria e diventare un sovrano dei sette mari
  +
|alleati = [[James Norrington]] (precedentemente), [[Ian Mercer]]
  +
|servi = [[Will Turner]] (precedentemente), [[Davy Jones]] (temporaneamente), [[Ian Mercer]], l'[[equipaggio dell'Olandese Volante]] (temporaneamente), [[James Norrington]] (precedentemente), l'Armada, la [[Compagnia delle Indie Orientali]] (precedentemente), [[Theodore Groves]] (temporaneamente), [[Re Giorgio]] (probabilmente/precedentemente)
  +
|nemici = [[Jack Sparrow]], [[Elizabeth Swann]], [[Will Turner]], [[Weatherby Swann]], [[Hector Barbossa]]
  +
|armi e abilità = La sua nave, spada, pistola
  +
|destino = Muore in un'esplosione della sua nave che viene sparata dai cannoni della [[Perla Nera]] e dell'[[Olandese Volante]]
  +
|citazione = "Niente di personale, [[Jack Sparrow|Jack]]. È solo una questione d'affari."}}'''Lord Cutler Beckett''' è l'antagonista secondario di ''[[Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma]]'' e il principale antagonista del suo sequel ''[[Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo]]''. Beckett lavora per la [[Compagnia delle Indie Orientali]] e ha avuto un passato con [[Jack Sparrow]] e [[Weatherby Swann]].
   
  +
==Background==
Nato e cresciuto in una nobile famiglia di mercanti , Cutler Beckett si unì alla Compagnia delle Indie Orientali in seguito a una lite con il padre. Servì fedelmente la società fino a diventare il direttore dei commerci di schiavi dall'Africa Occidentale. In questo periodo, Beckett si adoperò per trovare la leggendaria isola di Kerma e il suo tesoro, tuttavia non ci riuscì, poiché tradito da un suo collaboratore, Jack Sparrow, capitano di una nave della Compagnia, la HMS Wicked Wench. Per punire Sparrow di questo affronto, Beckett gli assegnò il trasporto di un carico di schiavi africani. Sparrow, contrario al commercio di schiavi, li liberò su un'isola trasgredendo agli ordini. Cutler fece marchiare a fuoco Jack Sparrow con la "P" di pirata e, per punirlo maggiormente fece bruciare la HMS Wicked Wench, a cui Sparrow teneva molto. Dieci anni dopo, a Beckett fu affidato il titolo di Lord e più tardi fu nominato governatore della Compagnia Inglese delle Indie Orientali da re Giorgio II di Gran Bretagna. Usufruendo di questo titolo, Beckett tornò nei Caraibi con l'intenzione di sterminare definitivamente la pirateria, che da anni attaccava le rotti commerciali mettendo in difficoltà l'economia. Tuttavia non condusse questa campagna contro la pirateria con estrema legalità: Beckett infatti si stabilì a Port Royal assumendone quasi il ruolo di governatore, aumentò drasticamente il numero di uomini armati della Compagnia, creando un vero e proprio esercito, fece incriminare e impiccare centinaia di persone senza processo anche solo se sospettate di aver aiutato dei pirati. Inoltre arrestò anche Elizabeth Swann, figlia del governatore di Port Royal e William Turner Jr., incriminandoli di aver aiutato Jack Sparrow a fuggire. Beckett, poi, secondo i suoi piani, strinse un accordo con Turner: se Turner gli avesse portato la bussola di Jack Sparrow, egli avrebbe liberato sia lui sia Elizabeth. L'intento di Beckett, infatti era quello di usare la bussola per trovare il forziere di Davy Jones contenente il cuore di Davy Jones, per monopolizzare Davy Jones stesso, signore dei mari, da cui aveva visto riportare alla luce la Wicked Wench dieci anni prima con un accordo con Sparrow. Beckett avrebbe usato Jones e la sua nave immortale l'Olandese Volante per sterminare la pirateria in maniera ancora più massiccia. Tuttavia Beckett fu sconfitto e ucciso con la sua nave, la HMS Endeavour nella battaglia del Maelstrom.
 
  +
===Personalità===
  +
Beckett è meglio descritto come un demonio crudele, antipatico e spietato che si prepara a uccidere masse di persone, compresi i bambini, e anche piuttosto arrogante preparandosi a non lasciare che nulla si metta sulla sua strada. È anche orgoglioso di dire "Sono ''Lord'' ora, sappiatelo". Ironia della sorte, Beckett era una persona che cacciava la pirateria senza pietà. Tuttavia, nonostante ciò, ha un senso dell'onore di bere il tè sulla sua nave ammiraglia HMS Endeavour prima di andare in battaglia. È anche manipolatore e pacato, e utilizzerà tutti i mezzi necessari per ottenere ciò che vuole, e diversamente dalla maggior parte dei cattivi come il [[Governatore Ratcliffe]] o [[Ade]], è molto educato.
  +
  +
==Apparizioni==
  +
===''[[Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma|La maledizione del forziere fantasma]]''===
  +
Beckett ha un ruolo minore in ''La maledizione del forziere fantasma''. Durante gli eventi del film, il leader della Compagnia delle Indie Orientali interrompe il matrimonio di [[Will Turner|William Turner]] ed [[Elizabeth Swann]], mettendoli entrambi in arresto per la loro assistenza nella fuga di Jack Sparrow.
  +
  +
Beckett sigla presto un accordo con Will Turner; Will ed Elizabeth saranno graziati e Jack diventerà un corsaro sotto la corona inglese, in cambio della bussola di Jack, che lo condurrà al cuore di [[Davy Jones]]. Il suo obiettivo generale è catturare il cuore e usarlo come leva contro Davy Jones, costringendolo alla schiavitù con la Compagnia delle Indie Orientali e aiutando a liberare il mondo della pirateria. Will accetta e si mette in viaggio per localizzare Jack. Beckett fa anche accordi simili con Elizabeth e suo padre.
  +
  +
Alla fine del film, è James Norrington che ritorna con, non la bussola, ma il cuore stesso, permettendogli di ripristinare il suo onore diventando un membro di alto rango dell'EITC.
  +
  +
===''[[Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo|Ai confini del mondo]]''===
  +
Beckett ha un ruolo più importante in ''Ai confini del mondo'' come uno dei principali antagonisti. Durante gli eventi del film, Beckett usa il suo potere appena guadagnato per iniziare la fine della pirateria. Comincia giustiziando chiunque abbia un passato con i pirati, ordinando alle sue flotte di dare la caccia a navi pirata e ordina a Davy Jones di devastare la popolazione pirata con la sua temuta nave e l'equipaggio.
  +
  +
Mentre Beckett tenta di porre fine alla pirateria e localizzare la Baia dei Relitti, la base principale dei pirati, inizia a diventare impaziente e si rivolge a fare affari con Will, nella speranza che lo aiuti a trovare ed eliminare i resti dei Pirati Nobili, distruggendo così la pirateria stessa.
  +
  +
Alla fine del film, la [[Perla Nera]] e l'[[Olandese Volante]] hanno un ultimo scontro per decidere il destino della pirateria. Quando Davy Jones e l'Olandese falliscono, Beckett ignora il suo affare fatto con Jack ed Elizabeth per lasciarli andare se l'Olandese fallisce e ordina alla sua flotta di attaccare.
  +
  +
Pensando che la Perla Nera sia in inferiorità di armi e di uomini, ordina con sicurezza alla sua nave ammiraglia, l'HMS Endeavour, di affondare la Perla con una bordata. Improvvisamente, l'Olandese emerge con il suo nuovo capitano, Will Turner, che ha ordinato alla sua nuova nave di affiancare l'Endeavour insieme alla Perla, affondandola e ponendo così fine al regno del leader tirannico dell'EITC per sempre. Quando si rende conto di ciò che lo aspetta davvero, diventa catatonico, completamente senza parole e dice solo le sue ultime parole in un tono molto scioccato, e non è nemmeno in grado di salvarsi a causa del suo stato scioccato, né può reagire al suo essere consumato dall'esplosione. Le sue ultime parole sono state la sua famosa battuta, "È solo una questione d'affari" prima che lui e la sua nave siano spazzati via e ciò che resta di lui crolli sulla sua bandiera nel mare. Che è piuttosto ipocrita proveniente da un antagonista come lui.
  +
  +
==Videogiochi==
  +
===''[[Kingdom Hearts III]]''===
  +
Cutler Beckett appare nel gioco come un antagonista nel suo pianeta natale "[[Caraibi]]", seguendo lo stesso ruolo che ha interpretato in ''Ai confini del mondo''. Come nel film, incontra la sua fine quando sia la Perla Nera che l'Olandese sparano cannoni sull'Endeavour.
  +
  +
==Curiosità==
  +
*Nella sua prima scena, Beckett afferma che sia lui che Jack Sparrow hanno lasciato il marchio sull'altro. Il marchio lasciato da Sparrow su Beckett era che lo marchiava come un pirata, non fu mai rivelato quale fosse il marchio lasciato da Sparrow su Beckett.
  +
*Insieme a [[Barbanera]], Beckett è uno dei cattivi più oscuri della serie ''Pirati dei Caraibi''.
  +
  +
{{Galleria|Cutler Beckett}}
  +
[[en:Cutler Beckett]]
  +
[[pl:Cutler Beckett]]
  +
[[Categoria:Personaggi]]
  +
[[Categoria:Personaggi di Pirati dei Caraibi]]
  +
[[Categoria:Cattivi]]
  +
[[Categoria:Personaggi Disney]]
  +
[[Categoria:Personaggi deceduti]]
  +
[[Categoria:Nobiltà]]
  +
[[Categoria:Personaggi dei film in live-action]]
  +
[[Categoria:Personaggi di Kingdom Hearts]]
  +
[[Categoria:Personaggi dei videogiochi]]
  +
[[Categoria:Antagonisti]]
  +
[[Categoria:Uomini d'affari]]
  +
[[Categoria:Maschi]]
  +
[[Categoria:Adulti]]
  +
[[Categoria:Lord]]
  +
[[Categoria:Politici]]
  +
[[Categoria:Personaggi militari]]

Versione attuale delle 10:37, 11 lug 2020

Lord Cutler Beckett è l'antagonista secondario di Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma e il principale antagonista del suo sequel Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo. Beckett lavora per la Compagnia delle Indie Orientali e ha avuto un passato con Jack Sparrow e Weatherby Swann.

Background

Personalità

Beckett è meglio descritto come un demonio crudele, antipatico e spietato che si prepara a uccidere masse di persone, compresi i bambini, e anche piuttosto arrogante preparandosi a non lasciare che nulla si metta sulla sua strada. È anche orgoglioso di dire "Sono Lord ora, sappiatelo". Ironia della sorte, Beckett era una persona che cacciava la pirateria senza pietà. Tuttavia, nonostante ciò, ha un senso dell'onore di bere il tè sulla sua nave ammiraglia HMS Endeavour prima di andare in battaglia. È anche manipolatore e pacato, e utilizzerà tutti i mezzi necessari per ottenere ciò che vuole, e diversamente dalla maggior parte dei cattivi come il Governatore Ratcliffe o Ade, è molto educato.

Apparizioni

La maledizione del forziere fantasma

Beckett ha un ruolo minore in La maledizione del forziere fantasma. Durante gli eventi del film, il leader della Compagnia delle Indie Orientali interrompe il matrimonio di William Turner ed Elizabeth Swann, mettendoli entrambi in arresto per la loro assistenza nella fuga di Jack Sparrow.

Beckett sigla presto un accordo con Will Turner; Will ed Elizabeth saranno graziati e Jack diventerà un corsaro sotto la corona inglese, in cambio della bussola di Jack, che lo condurrà al cuore di Davy Jones. Il suo obiettivo generale è catturare il cuore e usarlo come leva contro Davy Jones, costringendolo alla schiavitù con la Compagnia delle Indie Orientali e aiutando a liberare il mondo della pirateria. Will accetta e si mette in viaggio per localizzare Jack. Beckett fa anche accordi simili con Elizabeth e suo padre.

Alla fine del film, è James Norrington che ritorna con, non la bussola, ma il cuore stesso, permettendogli di ripristinare il suo onore diventando un membro di alto rango dell'EITC.

Ai confini del mondo

Beckett ha un ruolo più importante in Ai confini del mondo come uno dei principali antagonisti. Durante gli eventi del film, Beckett usa il suo potere appena guadagnato per iniziare la fine della pirateria. Comincia giustiziando chiunque abbia un passato con i pirati, ordinando alle sue flotte di dare la caccia a navi pirata e ordina a Davy Jones di devastare la popolazione pirata con la sua temuta nave e l'equipaggio.

Mentre Beckett tenta di porre fine alla pirateria e localizzare la Baia dei Relitti, la base principale dei pirati, inizia a diventare impaziente e si rivolge a fare affari con Will, nella speranza che lo aiuti a trovare ed eliminare i resti dei Pirati Nobili, distruggendo così la pirateria stessa.

Alla fine del film, la Perla Nera e l'Olandese Volante hanno un ultimo scontro per decidere il destino della pirateria. Quando Davy Jones e l'Olandese falliscono, Beckett ignora il suo affare fatto con Jack ed Elizabeth per lasciarli andare se l'Olandese fallisce e ordina alla sua flotta di attaccare.

Pensando che la Perla Nera sia in inferiorità di armi e di uomini, ordina con sicurezza alla sua nave ammiraglia, l'HMS Endeavour, di affondare la Perla con una bordata. Improvvisamente, l'Olandese emerge con il suo nuovo capitano, Will Turner, che ha ordinato alla sua nuova nave di affiancare l'Endeavour insieme alla Perla, affondandola e ponendo così fine al regno del leader tirannico dell'EITC per sempre. Quando si rende conto di ciò che lo aspetta davvero, diventa catatonico, completamente senza parole e dice solo le sue ultime parole in un tono molto scioccato, e non è nemmeno in grado di salvarsi a causa del suo stato scioccato, né può reagire al suo essere consumato dall'esplosione. Le sue ultime parole sono state la sua famosa battuta, "È solo una questione d'affari" prima che lui e la sua nave siano spazzati via e ciò che resta di lui crolli sulla sua bandiera nel mare. Che è piuttosto ipocrita proveniente da un antagonista come lui.

Videogiochi

Kingdom Hearts III

Cutler Beckett appare nel gioco come un antagonista nel suo pianeta natale "Caraibi", seguendo lo stesso ruolo che ha interpretato in Ai confini del mondo. Come nel film, incontra la sua fine quando sia la Perla Nera che l'Olandese sparano cannoni sull'Endeavour.

Curiosità

  • Nella sua prima scena, Beckett afferma che sia lui che Jack Sparrow hanno lasciato il marchio sull'altro. Il marchio lasciato da Sparrow su Beckett era che lo marchiava come un pirata, non fu mai rivelato quale fosse il marchio lasciato da Sparrow su Beckett.
  • Insieme a Barbanera, Beckett è uno dei cattivi più oscuri della serie Pirati dei Caraibi.

Galleria

Disney d.png
Disney Wiki ha una galleria di immagini su Cutler Beckett.
*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.