FANDOM


(Aggiunte categorie)
Riga 1: Riga 1:
 
'''Lord Cutler Beckett''' (Inghilterra,1706 - Mar dei Caraibi, 1746) è uno degli antagonisti principali della saga dei Pirati dei Caraibi. Era il perfido governatore della Compagnia Inglese delle Indie Orientali.
 
'''Lord Cutler Beckett''' (Inghilterra,1706 - Mar dei Caraibi, 1746) è uno degli antagonisti principali della saga dei Pirati dei Caraibi. Era il perfido governatore della Compagnia Inglese delle Indie Orientali.
   
Nato e cresciuto in una nobile famiglia di mercanti , Cutler Beckett si unì alla Compagnia delle Indie Orientali in seguito a una lite con il padre. Servì fedelmente la società fino a diventare il direttore dei commerci di schiavi dall'Africa Occidentale. In questo periodo, Beckett si adoperò per trovare la leggendaria isola di Kerma e il suo tesoro, tuttavia non ci riuscì, poiché tradito da un suo collaboratore, Jack Sparrow, capitano di una nave della Compagnia, la HMS Wicked Wench. Per punire Sparrow di questo affronto, Beckett gli assegnò il trasporto di un carico di schiavi africani. Sparrow, contrario al commercio di schiavi, li liberò su un'isola trasgredendo agli ordini. Cutler fece marchiare a fuoco Jack Sparrow con la "P" di pirata e, per punirlo maggiormente fece bruciare la HMS Wicked Wench, a cui Sparrow teneva molto. Dieci anni dopo, a Beckett fu affidato il titolo di Lord e più tardi fu nominato governatore della Compagnia Inglese delle Indie Orientali da re Giorgio II di Gran Bretagna. Usufruendo di questo titolo, Beckett tornò nei Caraibi con l'intenzione di sterminare definitivamente la pirateria, che da anni attaccava le rotti commerciali mettendo in difficoltà l'economia. Tuttavia non condusse questa campagna contro la pirateria con estrema legalità: Beckett infatti si stabilì a Port Royal assumendone quasi il ruolo di governatore, aumentò drasticamente il numero di uomini armati della Compagnia, creando un vero e proprio esercito, fece incriminare e impiccare centinaia di persone senza processo anche solo se sospettate di aver aiutato dei pirati. Inoltre arrestò anche Elizabeth Swann, figlia del governatore di Port Royal e William Turner Jr., incriminandoli di aver aiutato Jack Sparrow a fuggire. Beckett, poi, secondo i suoi piani, strinse un accordo con Turner: se Turner gli avesse portato la bussola di Jack Sparrow, egli avrebbe liberato sia lui sia Elizabeth. L'intento di Beckett, infatti era quello di usare la bussola per trovare il forziere di Davy Jones contenente il cuore di Davy Jones, per monopolizzare Davy Jones stesso, signore dei mari, da cui aveva visto riportare alla luce la Wicked Wench dieci anni prima con un accordo con Sparrow. Beckett avrebbe usato Jones e la sua nave immortale l'Olandese Volante per sterminare la pirateria in maniera ancora più massiccia. Tuttavia Beckett fu sconfitto e ucciso con la sua nave, la HMS Endeavour nella battaglia del Maelstrom.
+
Nato e cresciuto in una nobile famiglia di mercanti , Cutler Beckett si unì alla Compagnia delle Indie Orientali in seguito a una lite con il padre. Servì fedelmente la società fino a diventare il direttore dei commerci di schiavi dall'Africa Occidentale. In questo periodo, Beckett si adoperò per trovare la leggendaria isola di Kerma e il suo tesoro, tuttavia non ci riuscì, poiché tradito da un suo collaboratore, Jack Sparrow, capitano di una nave della Compagnia, la HMS Wicked Wench. Per punire Sparrow di questo affronto, Beckett gli assegnò il trasporto di un carico di schiavi africani. Sparrow, contrario al commercio di schiavi, li liberò su un'isola trasgredendo agli ordini. Cutler fece marchiare a fuoco Jack Sparrow con la "P" di pirata e, per punirlo maggiormente fece bruciare la HMS Wicked Wench, a cui Sparrow teneva molto. Dieci anni dopo, a Beckett fu affidato il titolo di Lord e più tardi fu nominato governatore della Compagnia Inglese delle Indie Orientali da re Giorgio II di Gran Bretagna. Usufruendo di questo titolo, Beckett tornò nei Caraibi con l'intenzione di sterminare definitivamente la pirateria, che da anni attaccava le rotti commerciali mettendo in difficoltà l'economia. Tuttavia non condusse questa campagna contro la pirateria con estrema legalità: Beckett infatti si stabilì a Port Royal assumendone quasi il ruolo di governatore, aumentò drasticamente il numero di uomini armati della Compagnia, creando un vero e proprio esercito, fece incriminare e impiccare centinaia di persone senza processo anche solo se sospettate di aver aiutato dei pirati. Inoltre arrestò anche Elizabeth Swann, figlia del governatore di Port Royal e William Turner Jr., incriminandoli di aver aiutato Jack Sparrow a fuggire. Beckett, poi, secondo i suoi piani, strinse un accordo con Turner: se Turner gli avesse portato la bussola di Jack Sparrow, egli avrebbe liberato sia lui sia Elizabeth. L'intento di Beckett, infatti era quello di usare la bussola per trovare il forziere di Davy Jones contenente il cuore di Davy Jones, per monopolizzare Davy Jones stesso, signore dei mari, da cui aveva visto riportare alla luce la Wicked Wench dieci anni prima con un accordo con Sparrow. Beckett avrebbe usato Jones e la sua nave immortale l'Olandese Volante per sterminare la pirateria in maniera ancora più massiccia. Tuttavia Beckett fu sconfitto e ucciso con la sua nave, la HMS Endeavour nella battaglia del Maelstrom.
[[Categoria:Personaggi dei Pirati dei Caraibi]]
+
[[Categoria:Personaggi di Pirati dei Caraibi]]

Revisione delle 17:21, mag 27, 2017

Lord Cutler Beckett (Inghilterra,1706 - Mar dei Caraibi, 1746) è uno degli antagonisti principali della saga dei Pirati dei Caraibi. Era il perfido governatore della Compagnia Inglese delle Indie Orientali.

Nato e cresciuto in una nobile famiglia di mercanti , Cutler Beckett si unì alla Compagnia delle Indie Orientali in seguito a una lite con il padre. Servì fedelmente la società fino a diventare il direttore dei commerci di schiavi dall'Africa Occidentale. In questo periodo, Beckett si adoperò per trovare la leggendaria isola di Kerma e il suo tesoro, tuttavia non ci riuscì, poiché tradito da un suo collaboratore, Jack Sparrow, capitano di una nave della Compagnia, la HMS Wicked Wench. Per punire Sparrow di questo affronto, Beckett gli assegnò il trasporto di un carico di schiavi africani. Sparrow, contrario al commercio di schiavi, li liberò su un'isola trasgredendo agli ordini. Cutler fece marchiare a fuoco Jack Sparrow con la "P" di pirata e, per punirlo maggiormente fece bruciare la HMS Wicked Wench, a cui Sparrow teneva molto. Dieci anni dopo, a Beckett fu affidato il titolo di Lord e più tardi fu nominato governatore della Compagnia Inglese delle Indie Orientali da re Giorgio II di Gran Bretagna. Usufruendo di questo titolo, Beckett tornò nei Caraibi con l'intenzione di sterminare definitivamente la pirateria, che da anni attaccava le rotti commerciali mettendo in difficoltà l'economia. Tuttavia non condusse questa campagna contro la pirateria con estrema legalità: Beckett infatti si stabilì a Port Royal assumendone quasi il ruolo di governatore, aumentò drasticamente il numero di uomini armati della Compagnia, creando un vero e proprio esercito, fece incriminare e impiccare centinaia di persone senza processo anche solo se sospettate di aver aiutato dei pirati. Inoltre arrestò anche Elizabeth Swann, figlia del governatore di Port Royal e William Turner Jr., incriminandoli di aver aiutato Jack Sparrow a fuggire. Beckett, poi, secondo i suoi piani, strinse un accordo con Turner: se Turner gli avesse portato la bussola di Jack Sparrow, egli avrebbe liberato sia lui sia Elizabeth. L'intento di Beckett, infatti era quello di usare la bussola per trovare il forziere di Davy Jones contenente il cuore di Davy Jones, per monopolizzare Davy Jones stesso, signore dei mari, da cui aveva visto riportare alla luce la Wicked Wench dieci anni prima con un accordo con Sparrow. Beckett avrebbe usato Jones e la sua nave immortale l'Olandese Volante per sterminare la pirateria in maniera ancora più massiccia. Tuttavia Beckett fu sconfitto e ucciso con la sua nave, la HMS Endeavour nella battaglia del Maelstrom.

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.