FANDOM


«Sono il padrone della mia nave, non Barbanera. Sono il padrone del mio destino, non Barbanera! Così ho fatto ciò che era necessario. Sono sopravvissuto.»
―Hector Barbossa
Hector Barbosa

Il capitano Hector Barbossa è il principale antagonista di Pirati dei Caraibi: La maledizione della perla nera. È un famoso capitano pirata che trascorse la parte migliore della sua vita come l'arci-rivale del Capitano Jack Sparrow. Dal comando della Perla Nera, fino a diventare il Signore dei Pirati del Mar Caspio, Barbossa condusse una vita prospera, che alla fine si fermò in un eroico sacrificio per salvare sua figlia, Carina Smyth.

Background

Feroce pirata dei Sette Mari, Hector Barbossa fu un tempo primo ufficiale e nemico mortale e nemesi del Capitano Jack Sparrow , che si era ammutinato e rubò la sua nave la Perla Nera , e occasionalmente entrò in alleanza con il suo rivale. Hector Barbossa, un vile pirata tornato dalla morte, è l'ultimo superstite.

Dopo l'ammutinamento di Jack Sparrow, Barbossa e il suo equipaggio caddero sotto una maledizione. Dieci anni dopo, quando la maledizione è stata finalmente revocata, Hector riceve un proiettile nel cuore ed è stato ucciso da Jack Sparrow. Circa un anno dopo, Tia Dalma riportò Hector Barbossa dalla morte. Ora in debito con il mistico, Barbossa dovette ripagare quel debito raccogliendo i nove Signori dei Pirati e convincendoli a liberare la dea Calypso. Sopravvissuto a un attacco, Barbossa ha perso una gamba e la Perla Nera . Barbossa presto servì come corsaro e comandò la HMS Providence sotto la Union Jack, sostenendo di essere fedele al re Giorgio II . Ma è la vendetta che il valore che spinse Barbossa verso la Fontana della Giovinezza, un appuntamento con Jack Sparrow, Barbanera e il destino.

Gran parte della vita di Hector Barbossa prima che una vita in pirateria fosse rivelata da Geoffrey Rush, sua madre era irlandese e suo padre lo tollerava continuamente. Cresciuto in estrema povertà, andò in mare all'età di tredici anni. Era stato un marinaio onesto, ma si era corrotto nel rendersi conto che avrebbe potuto guadagnare molto di più una lira più veloce se avesse infranto le regole, persino curvandosi per l'omicidio. In un momento sconosciuto nel tempo, divenne anche il Signore dei Pirati del Mar Caspio.

Personalità

Fiducioso e persuasivo, Hector Barbossa combina l'esperienza con l'audacia quasi spericolata. Barbossa divenne un pirata a causa del suo desiderio di elevare il suo status sociale e la sua avidità di ricchezza e potere, ma non perché voleva vivere la vita avventurosa come un pirata nel modo in cui faceva Jack Sparrow . Si considerava un gentiluomo dei mari e poteva comportarsi in modo educato se lo desiderava; possedeva una certa eloquenza che spesso usava a suo vantaggio. Come alcuni pirati, Barbossa considerava il Codice Pirata "più linee guida delle regole attuali", ma tuttavia rispettava il diritto di voto e preferiva interpretare il Codice a proprio favore invece di rompere apertamente.

La relazione di Barbossa con Jack Sparrow era complicata. Ha guidato l'ammutinamento nei confronti di Jack, diventando il capitano della Perla Nera , ma ha anche aiutato a salvare Jack dall'armadietto di Davy Jones. Jack era anche uno dei pochi che chiamava Barbossa con il suo nome "Hector", il che implicava una buona amicizia prima dell'ammutinamento di Barbossa. Anche dopo tutto quello che hanno passato, Barbossa era segretamente un ammiratore delle incredibili fughe di Jack.

Qualche tempo dopo il suo primo ammutinamento sulla Perla Nera , Barbossa tenne una scimmia cappuccina , che chiamò " Jack " dopo il suo vecchio capitano Jack Sparrow. Sembrava sinceramente interessato alla scimmia, che ogni tanto accompagnava il suo maestro ovunque e spesso sedeva sulla sua spalla.

La delicatezza preferita di Barbossa era il caviale , ma aveva anche un notevole apprezzamento per le mele verdi. Ha offerto una mela a Elizabeth durante la cena a bordo della Perla e ha commentato che dopo che la maledizione è stata revocata, avrebbe mangiato un intero moggio di mele. Questo sembrò essere uno dei piaceri semplici di Barbossa nella vita - incapace di provare o gustare a causa della maledizione - per questo motivo teneva sempre un certo numero di mele sul tavolo nella sua cabina sulla Perla . Al momento della sua morte, Barbossa teneva una mela perché intendeva mangiarla subito dopo aver sollevato la maledizione. Tuttavia, Barbossa fu in grado di prendere un morso di una mela quando si rivelò nella baracca di Tia Dalma.

Era un mastro marinaio, che aveva eccellenti capacità di navigazione, uno stratega che poteva pianificare in anticipo. Queste abilità non solo gli davano molti vantaggi nella sua vita da pirata, ma guadagnavano anche molto rispetto sia tra i suoi subordinati che tra i suoi nemici; queste abilità, combinate con le sue eccezionali capacità di combattimento, erano in realtà il motivo per cui Barbossa riuscì a sopravvivere a una vita di pirateria per diversi decenni e contribuì alla sua reputazione e alla sua posizione di alto livello in quel periodo.

Barbossa è un abile spadaccino, che suggerisce un'esperienza di vita, e si è dimostrato in grado di reggere il confronto con numerosi nemici contemporaneamente, superando solo l'abilità nella spada di Jack. Prima di sfidare il leggendario pirata Barbanera , Barbossa avvelenò la sua spada, dicendo che non era abbastanza sciocco da combattere Barbanera senza un "vantaggio velenoso". Durante il suo duello con Barbanera, Barbossa usò anche la sua stampella come arma in battaglia, maneggiandola insieme alla sua spada contro Barbanera. Il suo stile di combattimento era piuttosto sporco, tuttavia sapeva come decapitare la gente.

Aspetto fisico

Barbossa ha molte cicatrici sul suo viso, il più notevole è sotto il suo occhio destro. Barbossa indossa abiti eleganti che si addicono a un uomo della sua statura e al suo stato. Raramente viene visto senza il suo grande cappello rotondo e scuro che è decorato con piume di struzzo blu come uno spettacolo di vanità. Al punto di diventare un privato per l'Inghilterra, Barbossa abbandonò la sua veste da pirata e indossò invece un bicorno nero e oro insieme a vestiti Navali, tra cui un cappotto blu scuro con rifiniture dorate e polsini cremisi. Mentre i suoi vestiti cambiavano, Barbossa portava ancora i capelli lunghi e scuri, insieme ai suoi baffi e barba, a meno che non indossasse la sua parrucca incipriata in presenza di persone di classe superiore.

Tra i gioielli di Hector Barbossa, indossa un anello d'argento che porta l'immagine di una testa di leone, che indicava lo status di Barbossa come leader, sull'anulare destro.

Prima di diventare un corsaro, Barbossa aveva perso lo stinco e il piede destro durante l'attacco di Barbanera alla Perla Nera . Dopo aver perso una gamba, Barbossa sfoggiava una gamba a piolo al posto dello stinco e del piede destro, che conteneva una scorta di rum e una tazza. Ha anche usato una stampella di legno, che è stata usata sia per il bilanciamento sia per il combattimento, come mostrato durante il suo accanito duello con Barbanera .

Presenze

La Maledizione della Perla Nera

Durante la ricerca del tesoro di Cortés , Barbossa inizialmente salpò come primo ufficiale a bordo della Perla Nera sotto il capitano Jack Sparrow . Dopo aver portato Jack al tesoro, Barbossa si ammutinò contro Jack e lo abbatté su un'isola, con solo una pistola con un solo colpo, e lo lasciò morire. L'equipaggio di Barbossa ha trovato il tesoro a Isla de Muerta , un'isola che non si può trovare se non per coloro che sanno dov'è. Barbossa e il suo equipaggio hanno trovato il tesoro, ma sono incappati in una maledizione su tutti gli 882 pezzi d'oro. La maledizione ha condannato Barbossa e il suo equipaggio a vivere per sempre come i non morti, il chiaro di luna che li trasforma stranamente in scheletri viventi. La maledizione che portano può essere infranta solo se il tesoro saccheggiato viene restaurato in totale e un debito di sangue ripagato.

Dieci anni dopo la ricerca di Barbossa, il suo equipaggio aveva ancora bisogno del suo sangue e del pezzo d'oro del loro ex compagno di squadra Bootstrap Bill Turner . In passato, Turner era colpevole dell'ammutinamento nei confronti di Jack e, credendo che l'equipaggio meritasse di rimanere maledetto, mandò il suo pezzo a suo figlio. Barbossa aveva Bootstrap legato a un cannone e lo gettò fuori bordo. Per anni, Barbossa ha cercato l'ultima moneta, fino a quando l'oro ha chiamato i pirati maledetti. Attratto dal medaglione, Barbossa ha trasportato la Perla Nera a Port Royal e ha assediato la città quella notte. Mentre Barbossa attende a bordo della Perla , il suo equipaggio cattura Elizabeth Swann , che ha invocato il diritto di parlamentare. Negozia i pirati affinché smettano di attaccare Port Royal in cambio del medaglione e, credendo che il suo vero nome rivelerà la sua importanza come ostaggio, si presenta con il cognome "Turner". Credendo che Elizabeth sia la figlia di Bootstrap (e quindi il mezzo per sollevare la maledizione dei pirati), Barbossa accetta di fermare l'attacco, ma sfrutta una scappatoia nel loro accordo, mantenendo prigioniera "Miss Turner" a bordo della Perla Nera .

Mentre la Perla Nera navigava verso Isla de Muerta, Barbossa cena con Elizabeth nella cabina del capitano. Rivela il loro bisogno urgente sia per lei che per il medaglione, mostrando anche lo stato maledetto del suo equipaggio. Arrivato a Isla de Muerta, Barbossa eseguì un rituale in cui il medaglione di Elisabetta è unto con il suo sangue e lasciò cadere il medaglione nel petto; ma il rituale fallisce e la maledizione è ancora sull'equipaggio di Barbossa. Will Turner, aiutato da un ancora vivente Jack Sparrow (anche se lo ha buttato fuori), salva Elizabeth e fugge con il medaglione all'intercettore, lasciando Jack in balia di Barbossa. A bordo della Perla Nera , Jack barters con Barbossa finché la Perla non raggiunge l' Interceptor , in cui Barbossa mandò Jack in prigione. Cominciò una battaglia tra le due navi, che si conclude con l'equipaggio di Barbossa che affonda l' Interceptor e tiene l'equipaggio come prigioniero. Will rivelerà di essere il figlio di Bootstrap Bill e chiede che Elizabeth e l'equipaggio vengano liberati, o che sparerà a se stesso, sventando il piano di Barbossa per sollevare la maledizione. Barbossa è d'accordo ma applica un'altra scappatoia, abbandonando Elizabeth e Jack nella stessa isola che Jack era stato nominato "governatore" di dieci anni prima. Con rapidità, Barbossa è tornato a Isla de Muerta, dove Will sarà ucciso per l'equipaggio di Barbossa per sollevare la maledizione. Poco prima che Barbossa stia per uccidere Will, Jack Sparrow fa un miracoloso e inaspettato ritorno, per lo stupore di Barbossa, ma continua comunque a uccidere Will. Tuttavia, Jack rivela a Barbossa di aver condotto l' HMS Dauntless sull'isola, e che l'equipaggio della nave stava aspettando l'equipaggio di Barbossa. Jack poi convince Barbossa a ritardare la rottura della maledizione e permettere al suo equipaggio di attaccare la Dauntless tramite le scialuppe; dopo che tutti gli inglesi sono stati uccisi, "Commodore" Barbossa può avere la Dauntless mentre lascia Jack con la Perla Nera . Barbossa è d'accordo e sorprende Jack quando ordina al suo equipaggio non morto di infiltrarsi nella Dauntless da sott'acqua, dicendo loro "Fai una passeggiata".

Mentre i pirati combattono gli inglesi, Barbossa dice che pensava che Jack fosse un uomo difficile da prevedere. Ma Jack rivela il suo inganno e libera Will, che combatte contro gli uomini di Barbossa, mentre Jack stesso combatte contro Barbossa. Nel loro duello, Barbossa pugnalizza Jack, apparentemente ucciso, ma Jack rivela di possedere un pezzo di oro maledetto ed è ora immortale come gli altri pirati. I due immortali continuarono a combattere fino a quando Barbossa tentò di uccidere Elizabeth, nella quale Jack colpiva mortalmente Barbossa con la pistola. Dopo che Will cade le ultime due monete, macchiate con il sangue di Jack e di Jack, nel torace, la maledizione viene sollevata. Umano ancora una volta, Barbossa sanguina dalla ferita da proiettile che gli si è conficcata nel cuore. Barbossa dice "Mi sento ... freddo" prima di cadere a terra e morire. In una scena post-crediti , il corpo di Barbossa è ancora posato a Isla de Muerta quando la sua scimmia, Jack, ruba una moneta d'oro dalla cassa di pietra, imprecando così di nuovo contro se stessa.

La maledizione del forziere fantasma

Circa un anno dopo la sua morte, Barbossa è resuscitato durante il secondo film, anche se non appare fino alla scena finale. Durante la scena nella baracca di Tia Dalma , quando "Jack" la Scimmia fu liberata, la scimmia corse nella stanza sul retro, dove si vedono solo due stivali, alludendo alla resurrezione di Barbossa. Jack Sparrow tiene anche brevemente il cappello con piume di Barbossa. Dopo che Jack Sparrow è stato trascinato in profondità dal Kraken , Tia Dalma dice al suo equipaggio che avranno bisogno di un capitano che conosce le acque della fine del mondo, che si rivela essere Barbossa, che entra e dice "Allora dimmi. nave?" Poi morde una mela mentre la sua scimmia non morta si siede sulla sua spalla.

Ai confini del mondo

A questo punto, Lord Cutler Beckett ha il controllo dell'Olandese Volante e del suo malevolo e vendicativo capitano, Davy Jones . Per stare insieme, i Signori dei Pirati della Corte dei Fratelli sono chiamati a convocare a Shipwreck Cove, la loro unica speranza di sconfiggere Beckett, che ora ha conquistato i mari. In un'alleanza traballante, la Barbossa risorta da poco e cerca disperatamente di riunire la corte dei fratelli a causa di un accordo con Tia Dalma , conosciuta anche come la dea del mare Calypso imprigionata in forma umana. In cambio della sua resurrezione, Barbossa dovette convocare un incontro in modo che i Fratelli potessero liberare Calipso e convincerla a venire in loro aiuto. Ma uno dei Pirate Lords manca Capitan Jack Sparrow , che ora è intrappolato nell'armadietto di Davy Jones.

Per salvare Jack, Barbossa unisce le forze con Will Turner, Elizabeth Swann e l'equipaggio della Black Pearl , che devono prima viaggiare a Singapore e affrontare il pirata cinese Sao Feng per ottenere carte nautiche che li porteranno alla fine del mondo. Durante un incontro con Feng, Barbossa rivela che stanno pianificando di recuperare Jack Sparrow, a cui Feng tiene un rancore. Dopo che la East India Trading Company attacca il suo stabilimento balneare, Feng viene persuaso a consegnare loro le carte e una nave, la Hai Peng , anche se solo dopo aver fatto un accordo con Will.

Con le classifiche, Barbossa e l'equipaggio veleggiano Hai Peng per World's End, una cascata enorme, e alla fine arriva nell'armadietto di Davy Jones. Lì trovano Jack Sparrow e la Perla Nera , anche se inizialmente ritiene che l'equipaggio di Barbossa sia un'allucinazione. Dopo una breve riunione, Jack non aveva altra scelta per unirsi a un'alleanza sempre più traballante con Barbossa, che aveva le carte in grado di guidarli fuori e di convocare con la Corte dei Fratelli. Una volta a bordo della Perla Nera , Barbossa e Jack hanno continuamente litigato su chi è il capitano. Durante la ricerca di una via di fuga, Barbossa è stata tra la troupe che ha visto il defunto Weatherby Swann , con grande tristezza di Elizabeth, e ha imparato che chiunque pugnalasse il cuore di Davy Jones diventerà immortale. Barbossa in seguito vide che Jack Sparrow risolveva gli indovinelli nelle classifiche ("Sunrise set, flash of green" e "Up is down") che indica che devono capovolgere la Perla Nera per sfuggire all'Armata; al tramonto, la nave si ribalta nel mondo vivente.

Dopo essere tornati nel mondo vivente, l'equipaggio va su un'isola e si ferma per rifornire le provviste. Diffidenti l'uno dell'altro, entrambi i capitani scendono a terra con una squadra di sbarco, lasciando Will al comando. Mentre a terra, Barbossa e Jack trovano il Kraken morto a riva di un'isola. Mentre cerca l'acqua dolce, la Perla Nera è un'imboscata di Sao Feng. Will Turner fece un accordo con i pirati cinesi, che avrebbe dovuto avere "Capitan Turner" come la Perla per liberare suo padre, anche se Feng in seguito tradì Will. Mentre Jack Sparrow scortato alla nave ammiraglia di Cutler Beckett, l' Endeavour , Barbossa negozia un accordo con Sao Feng, sottintendendo che i fratelli hanno Calypso dalla loro parte. Credendo che Elizabeth sia Calypso, Feng chiede di essere scambiato con lui per la Perla , che la Barbossa approva. Elizabeth, furiosa per l'inganno di Will, accetta di andare con Feng a proteggere l'equipaggio. La Perla Nera attacca l' Endeavour , permettendo a Jack di scappare miracolosamente, molto alla gelosia di Barbossa, prima di mandare Will in prigione. Barbossa e Jack ora salparono per Shipwreck Cove.

Quando la Perla Nera raggiunse la costa di Shipwreck Island, Barbossa stava conversando con Tia Dalma riguardo al loro accordo. Il mistico dimostrò le sue abilità girando brevemente la mano destra di Barbossa, avvertendolo del suo destino se dovesse fallire. Barbossa a sua volta le ricordò che era lei quella che aveva bisogno di lui; resuscitò Barbossa per aiutare a recuperare Jack Sparrow dall'armadietto di Davy Jones e convocare un incontro della Corte dei Fratelli, poiché solo i nove Signori dei Pirati avevano il potere di liberare Calypso dalle sue ossa. Barbossa ordinò poi a Pintel e Ragetti di bloccare Tia Dalma nella brigata, assicurandosi che non fosse in grado di fuggire prima dell'incontro con i Fratelli, mentre lo stesso Barbossa rimase sul ponte, dando un'occhiata alla sua mano destra.

Una volta che la Corte dei Fratelli si incontrò, Barbossa fece raccogliere a Ragetti tutti i pezzi di otto che poteva ottenere dai Signori dei Pirati, ad eccezione dei pezzi posseduti da Elizabeth Swann (che divenne Lord a causa della morte di Sao Feng) e Jack Sparrow. Con Beckett e Flying Dutchman sulla loro strada, Elizabeth disse che avrebbero dovuto combattere, ma i Signori dei Pirati pensarono di poter rimanere nascosti in quanto l'isola era una fortezza. Barbossa propose di liberare Calipso, ma gli altri signori restarono contrari, tuttavia, temendo il potere e la rappresaglia della dea del mare. I Lord continuano a litigare per andare a nascondersi e rilasciare Calypso, finché Jack non è d'accordo con Elizabeth nel dire che devono combattere. Ma Barbossa ha detto che solo il Re dei Pirati può dichiarare guerra e ha invitato il Capitano Teague , Custode del Codice, a confermarlo. Per il fastidio di Barbossa, Jack chiede un voto, i primi otto signori votano per se stessi, e Jack rompe lo stallo votando per Elizabeth. Mentre i pirati si preparavano per la battaglia, arrivò l'armata di Beckett, in cui i due lati si misero in fila. Per lo sgomento di Barbossa, Elizabeth accettò di consegnare Jack Sparrow a Davy Jones se Will Turner fosse con lei.

Prima di partire, Barbossa prende il pezzo di Jack di otto, che usa insieme agli altri pezzi per liberare Calypso con un incantesimo. Barbossa chiede l'aiuto di Calypso, ma la sua furia crea un gigantesco vortice. Con Barbossa al timone, la battaglia della Perla Nera contro il Flying Dutchman . In mezzo al combattimento, Will ed Elizabeth sono sposati con Barbossa, come capitano, presiedendolo. Entro la fine della battaglia, una Will ferita a morte pugnalerà il cuore di Davy Jones, prima che Barbossa diriga la Perla fuori dal vortice. Jack ed Elizabeth fuggono dall'olandese prima di salire a bordo della Perla . Nonostante le obiezioni di Barbossa, Jack ordina all'equipaggio di prepararsi per l'attacco mentre Beckett fa muovere l' Endeavour per attaccare la Perla . Ma l' olandese riemerge con Will al timone, come nuovo capitano dell'ormai umano equipaggio del Flying Dutchman . Sia la Perla che l' Olandese salpano per l'Endeavour e sparano una completa bordata, che si conclude con la morte di Beckett.

Poiché Will Turner è legato a bordo dell'olandese, Elizabeth fa un addio a Jack, Barbossa e all'equipaggio addio prima che Will ed Elizabeth passino un giorno insieme. Mentre era attraccata a Tortuga, Barbossa rubò di nuovo la Perla Nera e lasciò un gommone al suo posto. Mentre stava dando da mangiare a Jack the Monkey , a Barbossa fu chiesto di mostrare "l'oggetto" che aveva raccontato al suo equipaggio nelle classifiche di navigazione. Barbossa acconsentì e disse che il loro prossimo viaggio era verso la Fontana della Giovinezza . Tuttavia, quando Barbossa aprì le classifiche, lui e l'equipaggio scoprirono solo che il centro della mappa era stato rimosso. Vedendo il buco, Barbossa disse "Sparrow" con rabbia.

Oltre i confini del mare

Diversi anni dopo, Hector Barbossa divenne un privato nella corte di re Giorgio II . Prima di questo, Barbossa ha perso la Perla Nera dopo un attacco di Barbanera . Mentre incontrava il re, Jack Sparrow si offrì di guidare una spedizione alla Fontana della Giovinezza prima che gli spagnoli la localizzassero; A capo della spedizione c'è la vecchia nemesi di Jack, il capitano Hector Barbossa, che ora indossa una gamba e usa una stampella. Quando Barbossa era entrata nella stanza, suggerì a Re Giorgio che Jack avrebbe dovuto essere maneggiato per evitare la fuga, ma il re rifiutò. Dopo essere stato interrogato da Jack sul destino della Perla Nera , Barbossa ha rivelato che ha perso la Perla e una gamba, dicendo "L'ho difeso abbastanza forte, ma è stata comunque affondata." Prima che Barbossa e King George potessero continuare la loro attività, Jack scappò dal palazzo e dalla guardia del re.

Quella notte, Joshamee Gibbs , che fu arrestato prima dell'incontro di Jack Sparrow con King George, si ritrovò trascinato da due guardie verso Barbossa, che venne a interrogare Gibbs sulla sorte di Jack. Comprendendo che Jack era diretto alla Fontana della Giovinezza, Barbossa minacciò di impiccare Gibbs a meno che non avesse offerto qualcosa per la ricerca della Fontana. Gibbs estrasse quindi la mappa che Jack gli aveva mostrato. Barbossa ordinò a Gibbs di consegnare la mappa, ma Gibbs afferrò una lanterna e la spaccò sulla mappa. Mentre la mappa era in fiamme, Gibbs rivela di aver memorizzato ogni rotta e destinazione sulla mappa. Mentre la mappa bruciava, Barbossa poteva solo dire: "Bentornato alla Marina di Sua Maestà, il Maestro Gibbs!"

Qualche giorno dopo, a bordo della HMS Providence , Barbossa fece portare a Gibbs una testata. Gibbs indicò poi tre galeoni spagnoli che navigavano verso di loro. Barbossa, Groves e Gillette ordinarono immediatamente all'equipaggio di combattere nelle stazioni; tuttavia, i galeoni semplicemente passarono senza fuoco. Barbossa dedusse che la Fontana della Giovinezza era il premio e che non valeva la pena di affondare. Sapendo di essere rimasti indietro nella corsa alla Fontana, Barbossa ordinò all'equipaggio di fare più vela. Più tardi, Barbossa mangiò fette di mela da un buon piatto d'argento prima che il tenente comandante Groves si avvicinasse per riferire delle voci sulla loro destinazione. Barbossa rivelò che stavano navigando verso la baia di Whitecap , casa delle sirene. Sebbene l'equipaggio mormorasse di paura, Barbossa riuscì a infondergli confidenza chiedendo loro se fossero gli uomini di King, e così Barbossa ordinò alla Providence di fare rotta per la baia di Whitecap. Poco dopo l'arrivo a Whitecap Bay, la squadra di sbarco di Barbossa assistette alle sirene che attaccavano gli altri membri dell'equipaggio a bordo della Providence . Sebbene Barbossa avesse ordinato di continuare la ricerca della Fontana a piedi, Groves si rifiutò di abbandonare i suoi uomini ma riconsiderò dopo che Barbossa gli aveva puntato una pistola. Mentre la Providence affondava sotto le onde, il resto dell'equipaggio seguì Gibbs nella loro prossima direzione. Attraversando la giungla, Barbossa iniziò a collezionare rane, affermando che "è un vecchio che ha un hobby"; anche se aveva davvero bisogno che le rane avvelenassero la sua spada. Guardando il suo barattolo di rane, Barbossa disse: "La fortuna continua a favorirci".

Quando Jack Sparrow sale a bordo della nave di Ponce de León, il Santiago , trova Barbossa che aspetta dentro e scopre che gli spagnoli sono in possesso dei Calici. I due vecchi rivali ed ex capitani della Perla Nera uniscono le forze mentre si infiltrano nel campo spagnolo, finché non vengono catturati e legati alle palme. Era nella loro prigionia che Barbossa rivelava la sua vera agenda: voleva solo vendicarsi di Barbanera per aver attaccato la Perla Nera , costringendo Barbossa a sacrificare la propria gamba per fuggire. Jack promise che Barbossa avrebbe avuto la possibilità di sconfiggere Barbanera, prima di improvvisare una fuga abbagliante.

Dopo che Jack condusse l'equipaggio di Barbanera alla Fontana della Giovinezza, Barbanera si trovò di fronte Barbossa e il suo equipaggio. Dichiarando i crimini commessi da Barbanera, Barbossa estrasse la spada. Segue una battaglia tra gli equipaggi mentre Barbossa e Barbanera combattono, e Barbossa perde la sua stampella alla fine. Prima che Barbanera potesse colpirlo, Barbossa disse "Prendi un gander, Edward Teach" prima che arrivino gli spagnoli. Il loro capo, lo spagnolo ordinò ai suoi uomini di distruggere la Fontana, credendo che il suo potere fosse un'abominazione contro Dio. Mentre Barbanera affronta brevemente lo spagnolo, Barbossa accoltella Barbanera con la sua spada allacciata dal veleno, che Angelica si taglia per caso mentre la rimuove da Barbanera. Mentre Jack cercava di trovare i Calici, che lo spagnolo buttò via, Barbossa raccolse la spada di Barbanera e insieme alla nave e all'equipaggio del pirata come pagamento per la sua gamba. Quando Barbossa se ne andò, tutti i membri dell'equipaggio umano di Barbanera seguirono, mentre lasciava Barbanera a morire alla Fontana.

Quando arrivò a bordo della Queen Anne's Revenge , Barbossa aveva cambiato le sue insegne per i pirati. Mentre Barbossa prendeva il timone della nave, il Cabinato si avvicinò a lui con il vecchio cappello nero a larghe falde, che Barbossa aveva perso prima e ora lo trovò. Barbossa ribalta il cappello mentre lo mette in cima alla sua testa prima di tirare fuori la sua nuova spada , facendo sì che la Queen Anne's Revenge navighi in avanti a tutta velocità. Mentre la Revenge navigava, Barbossa rinfoderò la spada e urlò ordini al suo nuovo equipaggio. Barbossa poi prese il cappotto e tirò fuori le sue lettere di marca, dicendo che la corona lo serviva bene e le strappò come disse all'equipaggio "Fai posto a Tortuga!" prima di buttare via i documenti. I documenti volarono nell'aria mentre la Queen Anne's Revenge navigava attraverso le acque.

Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar

Barbossa torna come capitano della Queen Anne's Revenge e leader di una grande flotta nell'anno dopo la morte di Barbanera.

Dopo aver scoperto che la sua flotta veniva attaccata, cercò una strega di nome Shansa che aveva salvato una volta dall'esecuzione. Lo aiutò a scoprire che Salazar era in realtà dietro a Jack Sparrow, gli diede la bussola di Sparrows e avvertì di non incontrare Salazar, ma ignorò i suoi avvertimenti e si mise alla ricerca dei non morti.

Barbossa trovò la nave di Salazar e chiese di parlare, ma il cacciatore di pirati stava per ucciderlo fino a quando Barbossa non scoprì di essere al corrente che Salazar era in realtà dietro a Jack Sparrow. Il famigerato capitano Armando Salazar salì sulla nave di Barbossa e uccise diversi membri dell'equipaggio di Barbossa prima di costringere lui e i suoi superstiti sulla sua nave in modo da aiutarlo a uccidere Sparrow. Barbossa apprende presto di un'arma potente chiamata Tridente di Poseidone, che Salazar intende utilizzare per eliminare tutti i pirati dell'oceano.

A tal fine, Barbossa è costretto a unirsi a Jack per trovare il Tridente e riportare la Perla Nera libera e tornare alle sue vere dimensioni, ma vincerà Jack e prenderà il comando della nave, imparando finalmente la sua vera parentela con Carina, un astronomo e un orologo che è stato falsamente accusato di stregoneria. Jack imparò dopo aver riconosciuto il cognome di Carina e ricordando una donna che aveva lo stesso nome, ma Barbossa lo minacciò.

Alla fine, il tridente viene distrutto e Barbossa ha l'equipaggio della Perla che usa l'ancora per salvare il gruppo di Jack. La sua relazione con Carina è rivelata a lei e lui le dice che è "tesoro" per lui. Barbossa notò che Salazar si stava trasferendo per uccidere sua figlia e dopo essersi assicurato la sicurezza, gli fu data una spada da Jack e si sacrificò per uccidere Salazar e gli altri uomini per salvare Carina e gli altri. Dopo la morte di Salazar e dei suoi uomini, Jack, Carina e gli altri pirati piangono per la morte di Barbossa; anche Carina decide di prendere il cognome di suo padre in onore del suo sacrificio.

Videogiochi

Kingdom Hearts II

Barbossa era in origine il primo ufficiale della Perla Nera sotto il capitano Jack Sparrow . Barbossa persuase Sparrow a rivelare i cuscinetti che portavano verso l' Isla de Muerta a lui e al resto dell'equipaggio. Sparrow rivelò la sua posizione, ma quella notte Barbossa guidò un ammutinamento e requisì la Perla Nera, lasciando Sparrow abbandonato su una piccola isola, con solo una pistola a colpo singolo con cui suicidarsi. Barbossa e il nuovo capitano hanno rubato il maledetto tesoro azteco, che ha conferito a ogni membro dell'equipaggio la stessa maledizione. L'equipaggio era diventato Undead Pirates, incapace di godersi le cose piacevoli della vita e intrappolato tra la vita e la morte. Per sollevare la maledizione, l'equipaggio deve restituire tutto l'oro azteco al petto su Isla de Muerta e offrire il sangue di tutti coloro che avevano toccato il tesoro. I pirati avevano anche bisogno del sangue del loro ex compagno di bordo, "Bootstrap Bill" Turner, l'unico a resistere contro l'ammutinamento e poi mandò il medaglione a suo figlio prima di essere legato a un cannone e gettato fuori bordo.

Per un decennio, Barbossa cercò l'ultima moneta finché non rilevò il "segnale" della moneta da Port Royal. Pete visitò il mondo nel momento in cui la Perla Nera venne a saccheggiare e saccheggiare Port Royal, estendendo la sua mano in aiuto a Barbossa. I pirati rapirono Elizabeth Swann , pensando che fosse la figlia di Bootstrap e ottenendo il medaglione azteco che possedeva. Barbossa rivela il loro stato maledetto a Elizabeth, così come il pagamento del sangue, con un figlio di Bootstraps che è un sostituto. All'arrivo a Isla de Muerta, Barbossa esegue un rituale offrendo una piccola quantità di sangue di Elisabetta per rompere la maledizione. Tuttavia, non succede nulla. Nella sua rabbia, non riesce a notare Will Turner che porta via Elizabeth. Jack Sparrow viene lasciato indietro nella caverna e viene fatto prigioniero a bordo della Perla mentre raggiunge l' Interceptor . Dopo una lunga battaglia per il medaglione, Sora ei passeggeri della nave vengono fatti prigionieri. Will Turner viene in soccorso, minacciando di suicidarsi se i suoi amici non vengono rilasciati. Il suo nobile atto fallisce quando Pete lo mette fuori gioco a freddo e il resto è legato nella cabina degli Interceptors , con gli esplosivi sparsi sul ponte. Di ritorno a Isla de Muerta, Barbossa esegue la cerimonia con Will, ma mentre sta per versare il suo sangue, Sora, Jack e gli altri fanno crollare la festa.

Mentre Sora e la banda si sono occupati dell'equipaggio, Jack duella Barbossa fino a quando Jack non viene pugnalato. Tuttavia, Barbossa è sbalordito nel constatare che anche Jack era sotto la maledizione; prendendo segretamente una moneta azteca dal petto. Barbossa chiede l'aiuto di Pete, che è concesso sotto forma di Heartless Illuminatore, che assorbe la luce della luna, rendendo Barbossa immune al Keyblade. Sora e Jack distruggono l'Illuminatore e sconfiggono Barbossa mentre si apposta al chiaro di luna. Jack taglia il palmo della mano mentre Barbossa si sta riprendendo dalla sua sconfitta, lanciando il medaglione insanguinato a Will che sanguina sul proprio medaglione. Jack poi spara a Barbossa con la stessa pistola che Barbossa lo ha abbattuto con dieci anni prima. Barbossa ride fino a che Will lascia cadere le due monete finali insanguinate nel petto, sollevando la maledizione. Con questo, Barbossa è sopraffatto dal dolore della morte, dicendo che si sente freddo mentre crolla.

Pirati dei Caraibi: la leggenda di Jack Sparrow

Mentre affronta la forca, Jack Sparrow racconta le sue avventure più elettrizzanti, anche se esagerate e non completamente onestamente, compresa una rivisitazione completa di The Curse of the Black Pearl . Il ruolo di Barbossa nel gioco è simile al film, salvo poche differenze; per esempio, Barbossa "umilmente si arrese" a Jack invece di prendere immediatamente Jack come prigioniero.

Disney INFINITY

Barbossa è un personaggio giocabile nella serie di videogiochi. È giocabile nei Pirati dei Caraibi e nella Scatola dei Giochi ed è classificato come un compagno. Viene fornito con una spada e una pistola a pietra focaia come sue armi primarie.

Parchi Disney

il mondo di Walt Disney

In A Pirate's Adventure: Treasures of the Seven Seas, gli ospiti usano una mappa pirata e un talismano magico per aiutarli a completare cinque diversi raid pirata in Adventureland. L'obiettivo è aiutare a localizzare diversi Tesori dei Sette Mari e combattere i nemici dei pirati come la Royal Navy e il Capitano Barbossa, tra gli altri.

Pirati dei Caraibi

In una battaglia tra il galeone dei pirati e una fortezza spagnola, il capitano Barbossa guida l'assalto dei pirati, dando ordini al suo equipaggio mentre le palle di cannone stridono verso il forte nella battaglia in corso. Sembra anche che stia cercando il capitano Jack Sparrow .

Dal 2011, Barbossa è stato vestito con la sua uniforme da corsaro nella versione Walt Disney World del viaggio. Conserva il suo guardaroba da pirata nella versione di Disneyland .

Quando la versione di Disneyland Paris dell'attrazione è stata aggiornata, Barbossa è stato collocato nelle grotte dello scheletro alla fine della corsa invece di sostituire il capitano della nave. In piedi sul naufragio con il timoniere scheletro, Barbossa tiene una lanterna e una spada, con lampi di luce che rivelano il suo stato di scheletro maledetto mentre emette una risata malvagia.

Supporti stampati

Il prezzo della libertà

Dalla sua quarantina, Barbossa è un capitano pirata nei Caraibi. La sua goletta, il Cobra, viene attaccato e distrutto dai pirati ribelli. Barbossa quasi affogò, ma fu salvato da due dei suoi membri dell'equipaggio, Pintel e Ragetti . Mesi dopo, Barbossa va a Shipwreck Cove per informare i Pirate Lords del suo disastro. Durante quell'incontro, incontrò Jack Sparrow per la prima volta. Con l'aiuto di Jack Sparrow, Barbossa scopre che il capo dei ladri è Borya Palachnik, il signore pirata russo del Mar Caspio. Dopo essere stato catturato e condannato all'impiccagione, Borya ha dato il suo Piece of Eight a Barbossa, rendendolo così il prossimo Pirate Lord del Mar Caspio, anche se Barbossa non ne sapeva il significato in quel momento.

Leggende della corte dei fratelli

Quando assunse un esercito di ombre, Hector Barbossa fu il primo ufficiale a bordo della Perla Nera , capitanata da Jack Sparrow . Barbossa salpò con Jack e Billy Turner , sempre rimuginante , mentre la Perla veniva inviata dall'indovina Tia Dalma per raccogliere tutti i pezzi di potente Shadow Gold e impedire al Signore delle Ombre di distruggere la Corte dei Fratelli. Sparrow e Barbossa viaggiarono in tutto il mondo, inseguiti dalla Compagnia delle Indie Orientali e dall'armata dell'Ombra Signore, ma alla fine riuscirono a sconfiggere il Signore dell'Ombra e fuggire dalla Compagnia. Dopo la missione, Jack parlò con Barbossa della ricerca di un nuovo equipaggio a Tortuga. Con un'espressione intrigante sul volto e gli occhi luccicanti di piani sinistri, Barbossa si offrì di occuparsi di trovare un equipaggio.

banalità

  • Il regista Gore Verbinski ha detto scherzosamente che Rush era la sua terza scelta per il ruolo di Barbossa, dopo il (già deceduto) Alec Guinness e Peter Sellers .
  • Il nome "Hector Barbossa" è stato rivelato per la prima volta nel DVD The Curse of the Black Pearl con Johnny Depp , che, come sostenevano gli scrittori Ted Elliott e Terry Rossio, ha inventato il nome mentre scherzava con Geoffrey Rush sul nome di Barbossa. Fu pronunciato sullo schermo in At World's End , come prima linea di Jack Sparrow a Barbossa.
  • Il nome di Barbossa nella sceneggiatura originale di The Curse of the Black Pearl era "Blackheart".
  • In On Stranger Tides: The Visual Guide , è stato detto che Hector Barbossa è diventato un ammiraglio durante la ricerca della Fontana della Giovinezza. Tuttavia, è stato confermato che Barbossa ricevette il titolo di "capitano" piuttosto che "ammiraglio" in On Stranger Tides stesso.

Galleria

Per approfondire, vedi la voce Hector Barbossa/Galleria.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.