FANDOM


Kashekim Nedakh è un personaggio di Atlantis - L'impero perduto che è il re e sovrano del continente perduto di Atlantide e il padre della principessa Kida Nedakh.

Profilo

Kashekim Nedakh è il re e sovrano di Atlantide al culmine del suo potere. Nella sua arroganza, usa il Cuore di Atlantide come arma e inizia una campagna che lo vede conquistare e colonizzare altre terre e culture. Questo finirebbe per provocare la sua rovina, mentre il suo orgoglio viene trasferito nel suo esercito, il che si traduce nella scarica di armi accidentali che crea il Grande Diluvio che affonda la città. Inoltre, sua moglie viene scelta dal cristallo in un atto per salvare la città centrale dall'essere completamente distrutta. Tuttavia, rimane legata al cristallo per così tanto tempo che lei è persa per sempre, lasciando la loro figlia Kidagakash senza una madre. Come se comprendesse la situazione, Kashekim guarda direttamente il cristallo mentre agisce per salvare la città centrale, ed è permanentemente accecato a causa di ciò.

Con la città non è più l'impero che era una volta, e riconoscendo come le sue azioni hanno determinato la loro situazione, Kashekim aveva praticamente cancellato tutta la loro storia. Aveva qualsiasi conoscenza che avevano sul Cuore di Atlantide distrutto e lo nascondeva sotto le sue stanze, ragionando sul fatto che il suo uso avrebbe solo portato alla storia ripetendosi. Ciò ha avuto anche un effetto su tutti gli altri in Atlantide, mentre lentamente iniziarono a dimenticare la loro storia e cultura. Come risultato, si scontra con sua figlia, che ha dimenticato gran parte del passato, oltre lo stato della città, credendo che il modo in cui la vita viene preservata mentre crede che stia semplicemente morendo di una morte lenta.

Atlantis - L'impero perduto

«Tornate alla vostra gente. Dovete lasciare Atlantide ... subito.»
―Kashekim che avverte di lasciare Atlantide.


All'apice del dominio di Kashekim su Atlantide, uno scarico di armi accidentali crea un gigantesco tsunami che minaccia la città. Kashekim cerca di condurre la sua famiglia in un centro di accoglienza, ma poi asserisce che sua moglie viene scelta dal Cuore di Atlantide per salvare la città. Copre gli occhi della figlia piangente Kidagakash ma si concede di guardare direttamente il cristallo. Fare così lo acceca per il resto della sua vita.

Quando arriva la spedizione Atlantis, si trova in uno stato di decadenza. Tuttavia, mantiene una ferma posizione di governo, facendo sapere a sua figlia che non avrebbe mai ucciso nessuno degli estranei a vista. Quando sono lasciati soli, i due discutono sullo stato della città con Kida credendo che la loro cultura stia morendo mentre Kashekim crede che sia meglio che così è preservata.

Quando Rourke prende un approccio più energico per trovare il Cuore di Atlantide, si spinge fino a colpire il Re già morente prima di risolvere l'enigma su dove è nascosto il cristallo. Qualche tempo prima il caos della situazione si calma dove il dott. Joshua Sweet e Milo James Thatch controllano le sue condizioni. Kashekim informa Milo del perché fosse essenziale per lui nascondere il cristallo, notando che era troppo potente per poter essere controllato da una sola persona e che sviluppava una sua propria coscienza. Aggiunge che Milo ha poco tempo per restituire il cristallo, altrimenti Kida sarà legata per troppo tempo e si perderà al suo interno proprio come sua moglie. Dà a Milo il suo cristallo e lo implora di salvare la città e sua figlia prima di morire.

Con la città salvata, Milo aiuta Kida a costruire un'effige di pietra di Kashekim per unirsi agli altri che orbitano nel cuore di Atlantide.

Sviluppo

Roughking01

Animazioni fisse di una scena con Kashekim di Michael Cedeno.

Si dice che la creazione di Kashekim sia stata una delle più difficili dall'inizio alla fine. La messa a punto della personalità del personaggio è diventata un compito a sé stante, con alcuni dei primi progetti che lo hanno considerato molto più di un sovrano dal pugno di ferro di quanto non fosse. Gran parte delle sue ferme convinzioni sono rimaste in vigore, ma altre sono state ridisegnate come progresso della produzione. Il cambiamento nel prologo di apertura ha aperto anche l'occasione per esplorare ulteriormente il suo personaggio, consentendo al pubblico di vedere come è diventato il personaggio che è in seguito e per capire meglio le sue azioni.

L'animatore supervisore di Kashekim è stato il progettista di personaggi Michael Cedeno e il capo della Cleanup Marhsall Toomey sono stati i principali responsabili del clean-up del personaggio. In termini di animazione del personaggio, Cedeno ha dovuto illustrare un personaggio che ha faticato tanto solo per dire una sola parola. Inoltre, sia Cedeno che Toomey hanno riscontrato una grande difficoltà nel garantire che i tatuaggi facciali di Kashekim fossero uniformi e coerenti. Questo ha spesso portato al decreto che è durato a lungo senza mai più avere un personaggio con tatuaggi in un film d'animazione Disney.

Il defunto Leonard Nimoy fornì la voce a Kashekim. Cedeno ha notato come è rimasto spesso in soggezione di come Nimoy avrebbe fornito un personaggio ricco solo attraverso la sua voce, essendo in grado di proiettare una qualità ammuffita e polverosa nell'esecuzione del personaggio. Nimoy in precedenza ha lavorato con il linguista Marc Okrand, che ha sviluppato il linguaggio di Atlantide, sui film di Star Trek e ha ospitato una serie televisiva documentaria intitolata In Search of ... con uno dei primi episodi basati sul tema di Atlantide.

Galleria

Curiosità

  • Il Cuore di Atlantide può essere visto con nove effigi di re precedenti che lo circondano, il che significa che il re Nedakh è il decimo re di Atlantide. Ciò è in linea con la descrizione di Atlantide di Platone come governata da dieci re (anche se Platone li descrive come governati allo stesso tempo, mentre il film dimostra che il racconto di Platone è scorretto e che i regnini regnarono uno dopo l'altro). Si potrebbe considerare che gli altri nove re, in un certo senso, hanno governato nello stesso momento dei Kashekim, poiché tutti i re morti si erano fusi con il Cristallo e in un certo senso erano ancora vivi in ​​quella forma.
  • Tim Curry originariamente stava per dare la voce a Re Nedakh prima che venisse nominato dal defunto Leonard Nimoy.
  • È implicito che è re tramite il matrimonio e la sua defunta moglie, la madre di Kida, era quella della stirpe reale. Come afferma il cristallo legato a lei e Kida perché richiedeva qualcuno di sangue reale.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.