FANDOM


Vanellope Von Schweetz è la co-protagonista del classico Disney Ralph Spaccatutto e del sequel Ralph spacca Internet.

Aspetto Modifica

Vanellope è una bambina molto bassa con grandi occhi castani ,e talvolta verdi,e orecchie alquanto larghe. Ha le guance rosse come la punta del naso e lunghi capelli neri ornati di canditi, legati con una liquirizia per formare una lunga coda.

Indossa sempre una felpa celeste con cappuccio e una gonna marroncina, con delle scarpette nere e calze rigate bianche e celesti.  

Apparizioni Modifica

Ralph Spaccatutto Modifica

Vanellope è un personaggio del videogioco automobilistico "Sugar Rush", presente nella sala giochi di Litwak (scenario generale della storia) in California. Vanellope è la principessa della famiglia reale del mondo virtuale di Sugar Rush, i Von Schweetz e legittima erede al trono. E' rimasta orfana in circostanze sconosciute. Nonostante le sue regali origini, Vanellope è cresciuta come un'emarginata nel suo gioco, per colpa dell'intervento di Turbo, nella manomissione del database centrale del gioco. Tale intervento ha scombussolato il programma identificativo, poichè Turbo ha segretamente estromesso l'algoritmo di Vanellope dal programma, rendendola un elemento "estraneo" al gioco, conferendole l'identità di Glitch, un algoritmo difettoso. Così facendo, Turbo ha posto il proprio algoritmo al posto legittimo di quello di Vanellope, così da regnare al suo posto, assumendo l'identità di Re Candito. Allo stesso tempo, cancellò di conseguenza, dalla memoria algoritmica di tutti i personaggi del gioco, l'identità stessa di Vanellope, che per via della sua essenza glitch, è stata temuta, allontanata e umiliata. Vive da allora, da sola nel Monte Diet Cola.

Nel primo capitolo della storia, Vanellope compare per la prima volta, quando Ralph è catapultato accidentalmente a Sugar Rush, per via dell'incontro con uno scarafoide di Hero's Duty, a bordo di una navetta spaziale. Mentre si sta arrampicando su un albero di zucchero, nella cui cima è incastonata la sua medaglia tra i rami, viene intercettato dalla bambina, che decide di rubarla. Infatti, Vanellope riesce a prenderla per prima, grazie al suo potere di Glitch e fugge via. In procinto di una gara di selezione per scegliere i piloti che i giocatori potranno scegliere, Vanellope si infiltra. Infatti, per partecipare alla gara, ogni aspirante pilota deve avere con sè una moneta d'oro da depositare in una macchina. Non potendola ottenere legittimamente, Vanellope riesce a passare inosservata e consegna medaglia di Ralph, che viene accettata ugualmente. Tuttavia, poco prima dell'inizio della corsa, salta la sua copertura e si vede costretta a fuggire. In poco tempo, riesce a seminare le guardie cittadine, sebbene sopraggiungano gli altri piloti del gioco. Dopo averla accerchiata, la spintonano nel fango e distruggono il kart da lei costruito per gareggiare. Tempestivamente interviene Ralph, che scaccia i piloti e intima alla ragazzina di restituirgli la medaglia. Vanellope ammette di non poterla più restituire e alla vista dello sfogo di Ralph per la perdita, la bambina nota la sua sorprendente forza. A questo punto decide di proporre un accordo a Ralph: dato che la medaglia può essere restituita al vincitore di una gara ufficiale, Vanellope chiede l'aiuto di Ralph per poterla aiutare a irrompere nella fabbrica di kart e crearne uno per gareggiare; in cambio lei restituirebbe la medaglia a Ralph. Dopo aver faticosamente convinto il gigante a cooperare, i due irrompono e realizzano il kart, per poi fuggire tempestivamente al Monte Diet Cola. Vanellope confessa però, a cosa fatta, di non saper minimamente guidarlo. Ralph decide di crearle una pista con le sue mani, all'interno della montagna, in cui Vanellope impara a destreggiarsi, diventando un pilota fenomenale. Nelle avversità, instaura un profondo legame con Ralph e prima di recarsi alla gara insieme a Ralph, torna dentro la montagna, affermando di aver scordato una cosa che deve consegnargli. Uscendo dalla montagna, viene fuori che ha creato una medaglia a forma di cuore fatta coi dolci dell'ambiente di Sugar Rush, con impressa una scritta: "You're my Hero" ("Tu sei il mio Eroe"). Ralph, però ha tenuto nel frattempo un dialogo con Candito, che gli consegna la medaglia utilizzata impropriamente da Vanellope. Dopo le rivelazioni ricavate dalla discussione, Vanellope viene legata alla montagna dallo stesso Ralph. Inoltre distrugge il kart, affermando di farlo per il suo bene, dato che a detta di Candito, lei rischierebbe la vita vincendo una gara, perchè se i giocatori la scegliessero come avatar, il suo glitch difettoso rischierebbe di portare il gioco intero e i suoi abitanti allo "stacco di spina". Essendo glitch, lei non potrebbe uscire dal gioco e rimarrebbe soppressa insieme al gioco intero. Vanellope rinnega Ralph e viene successivamente rinchiusa in isolamento nella prigione del palazzo di Candito. Poco tempo dopo, viene fatta evadere dallo stesso Ralph, che con l'aiuto della sua nemesi, Felix, riesce a riparare il kart della bambina. Dopo aver accettato le scuse di Ralph per l'accaduto, essendo le parole di Candito, menzogne, i tre raggiungono la pista di Sugar Rush. Vanellope entra in gara, seppur in ritardo e riesce a prendere terreno, fino a trovarsi in un testa a testa con Re Candito (anche lui in gara). Nel frattempo, però, la gara viene messa a rischio da un'invasione di scarafoidi che hanno segretamente proliferato sotto terra. Inizia l'evacuazione degli abitanti del gioco, mentre Felix, Ralph e Calhoun, combattono gli scarafoidi sempre crescenti. Vanellope, impegnata contro Candito, glitchando a contatto con lui, mette in risalto la vera identità del Re, ovvero di Turbo. A questo punto, lui vuole farla fuori e la prodigiosa pilota impara con tempismo perfettamente a controllare quel difetto, tramutandolo in potere. La bambina riesce così a seminare Turbo, sebbene prima di arrivare al traguardo, per riavviare il gioco e ripristinare lo status precedente all'ingresso di Turbo, esso venga divorato dagli scarafoidi. Vanellope si trova in tremenda difficoltà, incastrata nel gioco, senza riuscire a scampare alla furia degli scarafoidi, per via del glitch. Mentre Ralph sta sostenendo lo scontro con Turbo, in cima al Monte Diet Cola, la bambina si accorge del suo gesto eroico e come la prima volta, riesce a intercettarlo grazie al potere di glitch. Così facendo, in sella al suo kart, lo intercetta in fase di cauta, mentre tutti gli scarafoidi vengono attirati dall'eruzione della montagna e di conseguenza distrutti. Dopo aver ripristinato l'ordine, Ralph, Calhoun, Felix e Vanellope riparano il traguardo, così che la piccola possa attraversarlo col kart. Immediatamente, il gioco riavvia il suo database, riportando l'algoritmo di Vanellope al suo legittimo posto. Torna così ad essere la principessa di Sugar Rush, sovrana del gioco, ma soprattutto pilota. Si congeda amichevolmente da Ralph, con cui promette di restare in contatto. Pochi giorni dopo, partecipa al matrimonio di Felix e Calhoun, nel ruolo di damigella della sposa. Nel finale, riesce a scorgere l'immagine del gigante che sta per essere consuetudinalmente buttato via dal palazzo a fine partita, mentre lei sta vincendo una coppa per una gara appena vinta: i due si salutano a distanza da uno schermo all'altro con affetto.

Ralph Spacca Internet Modifica

Sono passati sei anni dagli eventi del primo capitolo. Vanellope ha decisamente mantenuto i contatti con Ralph, tanto che ora sono come fratello e sorella, inseparabili amici. Vanellope continua ad essere il pilota preferito dai giocatori, sebbene lei cominci a sentirsi un po' limitata all'interno di Sugar Rush. Una mattina come tante, mentre è alla Game Central Station, insieme a Ralph per vedere l'alba, una nuova spina viene attaccata, con il nome di "Wifi", cui la guardia impone un immediato divieto d'accesso. Afferma di ambire a qualcosa di più emozionante, a una sfida che possa rappresentarla per sentirsi davvero viva. In una normale giornata di "lavoro", mentre corre, scopre che Ralph ha realizzato una pista con le sue mani in quella standard di Sugar Rush. Contro il volere della giocatrice, decide di imboccare la suddetta pista, sebbene più vada avanti, più la giocatrice si sforza di comandare il volante. Ma la giocatrice impiega una forza eccessiva nel controllare il volante, tanto da staccarlo dalla console. Litwak realizza che un volante nuovo esiste solo su Ebay, in un'asta, con una cifra minima di ben 200 dollari. Ritenendola eccessiva e incamminandosi fuori dalla portata dello schermo, Vanellope e Ralph intuiscono che sta per staccare la spina del gioco e provvedono a una frettolosa evacuazione. Dopo essere sfuggiti tutti al disastro, Vanellope si sente sperduta e afflitta. Va dunque a vivere con Ralph, vicino al superattico del gioco "Felix, Aggiusta Tutto". Mentre Ralph cerca in vano di consolarla, lei decide di stare un po' da sola, inconsapevole di etichettarsi o darsi un'identità. Tale insicurezza ripristina in lei, un vecchio e incontrollato effetto glitch. Quella stessa notte, Ralph sorprende Vanellope e le propone di avventurarsi in Internet alla ricerca di Ebay e ottenere l'agognato volante per riportare in funzione il gioco. La ragazzina accetta, entusiasta e si imbarcano nell'impresa. Dopo aver aggirato la guardia insieme a Ralph, Vanellope e l'amico entrano con successo nel modem wifi di Litwak. Dopo che quest'ultimo avvia la rete, i due si ritrovano spediti all'istante nel mondo virtuale più grande che potranno mai vedere: Internet è alla loro portata. Vanellope si scoraggia alquanto in fretta, non appena nota le dimensioni immense del web e ricomincia a glitchare. Grazie all'aiuto di Ralph, lei riesce a calmarsi e si mettono alla ricerca di un aiuto. In giro, vengono disturbati in continuazione dai pop-up insistenti, tra cui uno in particolare, che chiede loro se vogliano arricchirsi giocando ai videogames. Dopo essersi liberati di loro, riescono a rintracciare la barra di ricerca di Lesotutte, che li indirizza subito verso il link del volante. Al loro arrivo, trovano un altro avatar che cerca di acquistare il volante. Purtroppo Ralph e Vanellope non realizzano che l'avatar sta effettuando un'offerta monetaria per acquisire l'oggetto, tanto che credono che Ebay sia un gioco in cui basta pronunciare il numero più alto per vincere il "premio" in palio. Così cominciano e gridare cifre esorbitanti che da 200 si evolvono a 1000, 15000 e addirittura 27001. Convinti di reclamare il volante, scoprono che viene richiesto un numero di carta di credito per confermare il pagamento del bene, trattandosi di dollari. Dopo essere venuti a capo del malinteso, l'algoritmo ebay li informa che se entro 24 ore non sarà effettuato il pagamento, l'offerta decadrà e perderanno il volante. Ralph e Vanellope devono trovare un modo per poter guadagnare soldi in fretta e rammentano il pop-up dei videogames, J.P. Spamley. Il pop-up li riporta al suo sito in cui afferma che se vincono premi in vari giochi online, altri giocatori potrebbero acquistarli. Vanellope sottolinea che intende mirare premi con un buon tornaconto e Spamley consegna loro un premio alquanto difficile da vincere: l'auto di Shank, nel videogame "Slaughter Race", un gioco dalle fattezze di GTA. Pare che per quest'auto, ci sia qualcuno disposto a pagare 40000 dollari. Vanellope e Ralph si gettano nel gioco e scoprono che Shank è una donna, capo di una banda, simboleggiante una vera e propria sfida per i giocatori online. Vanellope propone a Ralph di fare da esca, così che lei possa accedere alla macchina indisturbata. Vanellope se ne innamora a prima vista e riesce a padroneggiarla subito, riuscendo a fuggire di sorpresa insieme a Ralph, via dal covo di Shank. Inizia un intrepido inseguimento, in cui Shank le da filo da torcere, tanto da avere la meglio, riuscendo a intercettarla. Una volta accerchiata dall'intera banda, Vanellope si sente umiliata, ma grazie alle parole di Ralph in sua difesa, Shank dimostra subito comprensione e decide di aiutare la piccola. Infatti fa un video all'amico gigante e consiglia ai due di presentarsi dall'algoritmo capo di Buzzztube, un sito di condivisione video, insieme al filmato appena fatto. Vanellope ringrazia Shank e appena questa riprende la macchina, afferma di aver apprezzato la corsa e di essere pronta a una rivincita. Si allontana poi a bordo dell'auto con manovre a dir poco impressionanti. Shank ha già fatto breccia, tanto da diventare l'obbiettivo di Vanellope. Insieme a Ralph, Vanellope si dirige al sito consigliato da Shank, dove incontra l'algoritmo capo, Yesyes (Sìsì). La donna afferma di essere amica di Shank e che aiuterà Ralph e Vanellope, specie perchè il cattivo del videogame 80' sembra avere un notevole successo col suo video. Yesyes spiega ai due che più i video sono apprezzati, più denaro possono portare dal sito. Yesyes Invia i suoi popo-up in giro per la rete a invitare gli avatar sul web affinchè visitino i video che Ralph comincia a fare per ottenere soldi. Vanellope insiste per essere inviata anche lei come pop-up. Dimostrandosi sufficientemente insistente, Yesyes acconsente, con grande disapprovazione di Ralph, che vorrebbe starle accanto. Vanellope insiste per andare e che non succederà nulla se si seoarano per un po'.

Dunque Vanellope comincia la sua missione, una volta inviata al sito "MyDisney.com". Impegnata nel ruolo di pop-up, incontra vari personaggi e creature dell'universo Disney, quali Ih-Oh, Iron Man, l'avatar di Stan Lee, Brontolo, Grooth, Nick Wilde, Baymax e Buzz Lightyear, Ehi-Ehi, Trilli, l'ombra di Peter Pan e C-3PO. Una volta che viene scoperta a detenere un pop-up senza licenza da alcuni stormtroopers, questi cercano di arrestarla. Vanellope riesce a fuggire, lanciando via il pop-up, nascondendosi nel salone delle Principesse Disney. Si trova in balia infatti di Mulan, Cenerentola, Vaiana, Elsa, Anna, Rapunzel, Biancaneve, Aurora, Merida, Pocahontas, Jasmine, Tiana, Belle e Ariel. Le dame si rivolgono in maniera ostile, finchè anche Vanellope non spiega di essere anche lei una principessa. Dopo aver chiarito il malinteso, ha un dialogo con le Principesse. Ariel comincia a cantare con un riflettore puntato su di lei, per esprimere la comodità della tuta che indossa. Vanellope rimane molto incuriosita da questo fatto, che a detta delle Principesse, è un loro tratto comune: tutte sono state in grado di cantare i propri sogni. Vanellope ci prova, con risultati scadenti, al che Mulan le spiega che tutte loro hanno dovuto immaginare un posto in cui rispecchiarsi. Pocahontas aggiunge che il segreto per alcune di loro è stato rispecchiarsi nell'acqua (Cenerentola, Moana, Ariel, Mulan, Pocahontas, Tiana). Vanellope si presenta molto scettica al riguardo e lascia il sito Disney. Si trova davanti ad una pozzanghera e prova lo stesso a cantare i suoi sogni, senza riuscire. Un istante dopo, riceve la chiamata di Ralph, che le da conferma circa la riuscita della missione: ha totalizzato abbastanza soldi per acquistare il volante e le raccomanda di vedersi a Ebay tra cinque minuti. Vanellope, tuttavia, pur fingendo entusiasmo, si rende conto di non essere felice. La pozzanghera in cui si era specchiata, è ancora una volta oggetto del suo sguardo, in cui comincia a materializzarsi l'ambientazione di Slaughter Race. Una volta illuminata dal faro di un elicottero, Vanellope si ritrova a vagare nelle strade del gioco, cantando un elogio al mondo di gioco di Slaughter Race, cui paradossalmente si uniscono anche i personaggi dello stesso gioco, quali Shank, la sua banda e altri NPC. Nella canzone, riflette però sul dover lasciare inesorabilmente Ralph, se decidesse di restare nel gioco online. Pochi istanti dopo, la ragazzina viene avvicinata da Shank, con cui dialoga circa le proprie ambizioni e i suoi dubbi, fino a prendere la decisione di restare a Slaughter Race. Shank la invita ad unirsi alla banda, elogiando il suo talento di pilota e decide di unirsi a una missione online. Il suo glitch diventa sempre più frequente, per via dello stress, non avendo ancora informato Ralph della sua scelta (ignara del fatto che lui l'abbia scoperto accidentalmente). Durante la missione, un virus commissionato da Ralph, copia il glitch di Vanellope e lo trasmette a tutti gli elementi del gioco. Di conseguenza, palazzi e strade o elementi dello scenario cominciano a "glitchare", portando il gioco alla necessità di riavviarsi entro il prossimo minuto. Così facendo, ucciderà Vanellope, poichè non facendo parte del gioco, lei non si riavvierà mai. Shank, conscia di questo, si offre di portarla immediatamente all'uscita. Vanellope, però, per via del glitch, va a schiantarsi e perde i sensi. Nel risvegliarsi, si rende conto che Ralph la sta salvando e la tira fuori dal gioco tutto intera, un secondo prima del riavvio. Vanellope si rende conto di aver sbagliato e supplica Ralph di perdonarla per tornare alla sala giochi e finire questa storia. Ralph, dispiaciuta di vederla in quello stato, le confessa che non sia stata colpa del suo glitch, ma di un virus che lui stesso ha piazzato nel gioco, per rallentarlo e renderlo sgradevole ai suoi occhi, così che la sua amica scegliesse di fare ritorno con lui. Vanellope si rende conto di essere stata spiata e strappa via dal collo di Ralph, la medaglia fatta da lei, gettandola negli abissi della rete. Vanellope si allontana, furibonda e offesa, intimando a Ralph di stare lontano da lei. Mentre vaga, scopre un Ralph quasi privo di senno che la fissa con uno sguardo raccapricciante, capace di pronunciare un'unica parola: "Amica" ripetutamente. Vanellope, spaventata, viene sorpresa da un'altro Ralph, assolutamente identico, e un'altro ancora fino ad essere inseguita da un esercito di Ralph. La bambina si rifugia da Knowsmore, che le offre riparo. Immediatamente, la porta del suo sito viene sfondata da un Ralph, quello autentico. Knowsmore spiega che tutte quelle copie di Ralph sono un prodotto dello stesso virus della vulnerabilità che lui ha piazzato a Slaughter Race. Il virus copia un difetto e lo moltiplica, diffondendolo ovunque possa. Il piccolo genio spiega che le copie possano essere distrutte in un portale antivirus. Per arrivarci, chiedono assistenza a Yesss, che interviene col suo veicolo sopra il il sito di Knowsmore e porta via Ralph e Vanellope, attraendo tutti i Ralph al portale. Tutte le copie di Ralph si fondono per formare un Ralph Spaccatutto gigantesco, che con un pugno riesce a destabilizzare il veicolo di Yesss, facendolo schiantare su un edificio. Ralph si offre di tenere impegnato il gigante, così che Vanellope e Yesss possano mettersi al riparo. Il Ralph gigante però, spazza via Ralph con un pugno potentissimo e prende Vanellope, intenta a fuggire. Il mostro, avendo il suo premio, cerca di salire in cima al palazzo di Google, giungendovi, con la bambina in mano. Vanellope si dimostra riluttante al voler essere amica del mostro, che si infuria. Ralph giunge tempestivamente e riesce a salvare Vanellope, portandola via e attraendo la furia del mostro su di sè. Vanellope non sopporta però di vedere Ralph soffrire per causa sua e supplica il gigante di lasciarlo, affermando che accetterà di essere solo sua amica. Vanellope viene presa in mano dal gigante lieto. In seguito alla rassegnazione di Vanellope, Ralph intima al gigante di lasciarla, fino a dialogare con il gigante. Infatti afferma che staranno male entrambi a lasciarla andare, ma il ruolo dei veri amici è quello di comprendere i sogni di coloro che definiamo tali. Vanellope si commuove per le sue parole e annuisce al fatto che se la caveranno anche senza di lei. Big Ralph capisce e accetta questa realtà lasciando Vanellope in pace, mentre lui svanisce, ora che la vulnerabilità di Ralph è scomparsa.

Ralph e Vanellope si trovano davanti all'ingresso di Slaughter Race, chiacchierando come fossero sulla panchina della Game Central Station. Shank scende fuori, avvisando Vanellope che stanno per tornare online. La bambina annuisce e chiede un attimo di attesa, mentre Shank afferma che Ralph sarà sempre il benvenuto. Prima di recarsi nel gioco, Vanellope viene trattenuta da Ralph che le offre la metà della mdeaglia frantumata. Vanellope si dichiara mortificata per averla rotta, mentre Ralph la tranquillizza, dicendo che ora potranno tenere una metà ciascuno. A quel gesto, Vanellope si lancia in un abbraccio caloroso con l'amico gigante, esprimendo che le mancherà tantissimo. Su invito di Ralph, Vanellope attraversa la strada per entrare nelle scalinate del gioco. Prima di entrare, la ragazzina si volta per l'ultima volta, salutando con la mano, percorrendo un gradino alla volta, senza mai smettere di salutare, fino a sparire dalla visuale di Ralph.

Dopo che Vanellope si è trasferita, lei e l'amico continuano a sentirsi e ad aggiornarsi sulle proprie storie.

GalleriaModifica

Per approfondire, vedi la voce Vanellope von Schweetz/Galleria.